È proattiva la sicurezza di Norman

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 4 dicembre 2008 • Categoria: Sorveglianza Informatica


A ritmo costante, vengono sferrati attacchi alle piccole e medie imprese da nuovi virus, worm, trojan, spam e messaggi di phishing. Spesso, però, misure di sicurezza adeguate vengono intraprese solo quando l'azienda ha già subito un attacco.


Nonostante le varie precauzioni adottate in termini di sicurezza, la vulnerabilità delle reti aziendali è in continuo aumento. Norman, azienda che opera nel campo della sicurezza informatica e offre prodotti e servizi nelle aree anti-virus, anti-spam e anti-spyware con la tecnologia proprietaria Sandbox, si pone come interlocutore per le soluzioni antivirus proattive.

Focalizzata principalmente sulle piccole e media imprese la società ha definito una sorta di decalogo per una protezione completa, che parte dall'interno dell'azienda.

I programmi malware possono penetrare all'interno delle aziende senza passare dalla porta principale. Virus, worm e trojan possono arrivare non solo da Internet, ma anche da dispositivi mobili, VPN e porte locali presenti all'interno della rete aziendale.

La manutenzione, lo sviluppo e l'ottimizzazione dei sistemi IT svolgono un ruolo cruciale e determinante per tutte le aziende, indipendentemente dalle loro dimensioni. La disponibilità, la riservatezza e l'integrità dei sistemi IT e dei dati in essi contenuti sono molto importanti, per cui la perdita di dati sensibili può condurre a problemi aziendali della massima entità.

La protezione dei dati aziendali, quindi, è diventata una sfida impegnativa. La gestione della sicurezza dei dati deve essere proattiva, e proteggere i dati cruciali dell'azienda in tutte le direzioni.


La maggior parte delle minacce viene scoperta ed eliminata dal sistema di sicurezza, ma alcune di esse riescono ad eludere la sorveglianza. Anche la mobilità sempre più diffusa rende le aziende molto più vulnerabili.
Portatili, smartphone, PDA o dispositivi di comunicazione personali come lettori mp3, iPod, e penne USB pongono una crescente minaccia per la rete aziendale.

La difficoltà principale correlata ai dispositivi di questo tipo consiste nella mancanza di conoscenza da parte dei reparti IT dei  singoli dispositivi utilizzati e, di conseguenza, nella loro incapacità di proteggerli con la strategia di sicurezza attuale (ove esistente). Gli amministratori IT inoltre, a volte, non riescono a impostare profili di sicurezza e profili utente per questi strumenti.

Le interfacce di rete tradizionali per Internet o per l'accesso remoto non rappresentano l'unico rischio potenziale. La tecnologia LAN wireless o di messaggistica unificata, ad esempio, semplifica le attività lavorative quotidiane, ma determina anche ulteriori smagliature nei sistemi di sicurezza che potrebbero non apparire immediatamente chiari.

Poiché i modi di penetrazione dei programmi malware in una rete aziendale sono vari e diversificati, le misure protettive da intraprendere per impedire attacchi di questo tipo devono esserlo altrettanto. Per affrontare efficacemente le minacce occorre adottare un sistema di sicurezza per l'intera azienda sotto forma di soluzioni implementate a diversi livelli. Così operando,  se un utente malintenzionato dovesse riuscire ad eludere il sistema di sicurezza ad un livello, verrà fermato al livello successivo.

L'installazione obbligatoria di programmi antivirus o firewall affidabili sul server e la presenza di strumenti per la rimozione di adware e spyware sono una condizione imprescindibile. Un firewall aggiuntivo su ogni computer desktop e portatile è un'altra precauzione indispensabile da adottare per evitare l'accesso alla rete aziendale di trojan, worm, virus, adware e spyware. Il traffico della rete aziendale in entrata e in uscita va monitorato in tutte le situazioni.

Per questo può rivelarsi utile uno scanner trasparente di rete in grado di rilevare la presenza di programmi malware in tempo reale. Virus, worm, trojan e spyware vengono rilevati nel momento in cui eludono le soluzioni di sicurezza centralizzate per mezzo di dispositivi mobili, tunnel VPN o porte locali presenti all'interno della rete aziendale.

Gli scanner di rete impediscono il dilagarsi di virus e worm nella rete aziendale, rendendone impossibile una diffusione incontrollata.È fortemente auspicabile che le aziende si attrezzino per garantire la sicurezza dei dati di vitale importanza e poterli ripristinare rapidamente, nel caso della peggiore eventualità.

Fonte Bitcity.it
2689 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.