Internet in ufficio? Non più di 20 minuti

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 14 ottobre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Internet e sicurezza

Per le piccole e medie imprese, la presenza di Internet in ufficio è ambivalente: da un lato sembra fare bene ai dipendenti - che, privati di social netowrk, e-mail e instant messaging, rischiano attacchi di ansia da isolamento digitale - e favorire la produttività; dall'altro è una fonte di distrazioni praticamente senza fine.

Per capire meglio la situazione Trend Micro ha commissionato un'indagine a A&F Research, la quale ha intervistato 150 piccole e medie imprese in tutta Italia.

Il quadro complessivo mostra che, in generale, le aziende sono tolleranti verso i dipendenti che passano un po' di tempo su Internet per motivi che non hanno a che fare con il lavoro: per il 70% delle imprese intervistate 20 minuti al giorno sono una concessione accettabile che può persino essere "sforata", a patto che gli impiegati evitino come la peste siti pornografici (vietati nel 56,2% dei casi), di scommesse e lotterie (37,9%), giochi online (41,8%)e, in qualche caso, anche i social network (21,4%).


>>Continua a leggere "Internet in ufficio? Non più di 20 minuti"

2225 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Ecco come vieni pedinato in ufficio! Esiste ancora una privacy del lavoratore?

Scritto da Spiare.com • Martedì, 23 giugno 2009 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni

E’ spiacevole sentirsi controllati e spiati, ci rende spesso furibondi scoprire di essere stati schedati. Ma come difendersi?

Per molti di noi è impensabile leggere, imparare e comprendere tutto il Decreto della Privacy, non solo per una possibile pigrizia ma per il suo lessico.

Mauro Paissan componente dell’Authority della Privacy, aiuta a comprendere questo ampio, temibile e complesso tema.

Con l’editore Ponte alle Grazie ha infatti pubblicato “La privacy è morta, viva la privacy”, un saggio che in poche settimane è quasi diventato un best-seller.


>>Continua a leggere "Ecco come vieni pedinato in ufficio! Esiste ancora una privacy del lavoratore?"

1882 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

No al Grande Fratello in ufficio

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 3 aprile 2009 • Commenti 0 • Categoria: Video Sorveglianza
Il Garante della privacy: le telecamere nei luoghi di lavoro saranno rimosse

Non è lecito installare telecamere che possano controllare i lavoratori, anche in aree e locali dove si trovino saltuariamente.

L’uso delle telecamere sui luoghi di lavoro «deve rispettare in maniera rigorosa gli obblighi previsti dallo Statuto dei lavoratori, richiamati anche dal Codice della privacy».

Il principio è stato ribadito dal Garante per la protezione dei dati personali al termine di un’operazione di controllo sull’utilizzo di apparati di videosorveglianza da parte di una cooperativa.


>>Continua a leggere "No al Grande Fratello in ufficio"

1860 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

I pericoli in casa o in ufficio - 10 regole per essere al sicuro

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 26 dicembre 2008 • Commenti 0 • Categoria: Internet e sicurezza

Quelle che vi sto per elencare sono norme più che altro di buon senso, che dovremmo applicare in ogni occasione, nei nostri lavori al PC a casa e nel luogo di lavoro, perché la prudenza non è mai troppa e anche le persone di cui ci fidiamo potrebbero sfruttare anche le più piccole occasioni per accusarci di azioni illecite che mai abbiamo compiuto o per sottrarci informazioni riservate.

Problemi di questo tipo potrebbero sembrare abbastanza lontani dalla nostra vita, eppure spesso capita di cadere in tranelli ben progettati (o a volte anche non troppo intenzionali) che ci potrebbero mettere, anche per una semplice distrazione, a disagio o in serio pericolo.

Ricordatevi che le password sono sempre e comunque “personali”. Per questo motivo, sia che le usiate per accedere alla casella di posta elettronica del reparto dell’azienda nel quale lavorate, sia che riguardino l’accesso al computer, non devono mai essere rivelate.

Se non volete ammettere di rifiutare la richiesta, fate finta ad esempio di averla dimenticata e di doverla recuperare non appena avete un attimo di tempo;


>>Continua a leggere "I pericoli in casa o in ufficio - 10 regole per essere al sicuro "

2123 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Spiati in ufficio? Ecco qualche consiglio per mantenere la privacy

Scritto da Spiare.com • Martedì, 9 dicembre 2008 • Commenti 0 • Categoria: Sorveglianza Informatica

Sempre più frequentemente è facile incappare in amministratori di reti un pò troppo "invasivi"  ecco perchè occorre sapere che da remoto in una azienda è possibile : monitorare e filtrare il traffico Internet (proxy server ,firewall etc), sbirciare la posta elettronica, avere i permessi per la condivisione automatiche di hard disk, periferiche non che installazioni di programmi e documenti.

In questo scenario è facile intuire che chi ha la gestione del Networking aziendale è in grado di sapere con esattezza ciò che state facendo nell'arco della giornata, di ciò che avete installato, scaricato o visitato su internet oppure dei documenti che avete sul proprio hard disk.

Di seguito riporto alcuni consigli per  mantenere  un minimo di Privacy:   -La navigazione su Internet,  la maggioranza delle volte avviene attraverso proxy server questo permette infatti alle aziende di porre delle regole tra noi e l'accesso diretto alla rete. In questo modo però la navigazione è interamente controllata con il monitoraggio di di tutti gli IP e il loro percorso sul Web. Per ovviare in maniera  più che discreta all'impiccio sopra descritto, è possibile installare un plugin per Firefox denominato Torbutton (attivabile a nostro piacimento), in grado di utilizzare la rete Tor.I dati in questo modo, che appartengono ad una qualsiasi comunicazione, non transitano direttamente dal client al server, ma passano attraverso i server Tor che agiscono da router costruendo un circuito virtuale crittografato a strati.


>>Continua a leggere "Spiati in ufficio? Ecco qualche consiglio per mantenere la privacy"

5607 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!