Io capo 'spione' al servizio di Tronchetti

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 9 giugno 2010 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio
Il sorriso di chi la sa lunga, la voglia di raccontare pubblicamente, ora che ha patteggiato la pena, quello che ha detto a porte chiuse alla giudice di Milano Mariolina Panasiti, e molto di più. Fabio Ghioni, ex responsabile del “tiger team” della security  Telecom, accusa Marco Tronchetti Provera. Chiede al suo ex capo, Giuliano Tavaroli, di dire la verità anche ai giudici e non solo ai giornali. Ritiene che la Procura di Milano avesse gli elementi per indagare l’ex presidente di Telecom a causa dei dossier illegali e degli attacchi informatici contro Rcs, TelecomBrasile, l’Authority. Ghioni il 28 maggio ha patteggiato 3 anni e 4 mesi di pena per associazione a delinquere in concorso con Tavaroli e altri imputati, finalizzata alla corruzione e all’accesso abusivo di sistema informatico o telematico. Caduta per tutti l’accusa di appropriazione indebita. Segno che per la giudice Panasiti hanno agito illegalmente nell’interesse dei vertici della società.


>>Continua a leggere "Io capo 'spione' al servizio di Tronchetti "

2488 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Dall’inchiesta alle prime condanne

Scritto da Spiare.com • Domenica, 6 giugno 2010 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni

Una lunga intervista, due pagine fitte, su Repubblica in edicola ieri. Titolo in prima: «Io e il presidente Tronchetti, ecco la verità». La «verità» in questione è quella raccontata da Giuliano Tavaroli , l’ex capo della security di Telecom che ha patteggiato una condanna a 4 anni e due mesi per truffa e associazione per delinquere. L’inchiesta, una delle più lunghe, complesse e mediatiche del decennio, aveva al centro proprio lui, l’ex carabiniere responsabile della sicurezza del colosso telefonico. E protagonista, secondo l’accusa, di una rete capillare di spionaggio illegale.

Una vicenda della quale Telecom si è sempre dichiarata non solo estranea ma anche vittima, fino a costituirsi parte civile al processo. Tavaroli, nell’intervista di ieri, accusa pesantemente Tronchetti: «Sapeva tutto», «è un codardo». Quindi tira in ballo una lunga lista di personaggi eccellenti, da Luca Cordero di Montezemolo a Carlo De Benedetti, da Massimo Moratti a Giulio Tremonti e Massimo D’Alema.


>>Continua a leggere "Dall’inchiesta alle prime condanne"

2295 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!