Voglio essere una spia

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 23 luglio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Controspionaggio

Da James Bond, passando per Sydney Bristow del telefilm Alias fino all’ultima sexy spia russa (stavolta vera) beccata a New York, gli agenti segreti suscitano sempre un misto di invidia e fascino. Chi non ha mai sognato di muoversi come uno 007, con gadget di ogni tipo e per ogni evenienza? Pcworld ha fatto un bel check di tutti gli oggetti più strani comprabili in Rete e ha stilato una bizzarra (quanto affascinante) classifica: tutti i gadget che non puoi non avere per essere una vera spia. Telecamere collegate allo smartphone Orologio da parete, deodorante per ambiente, ciabatte elettriche: non c’è oggetto dove non si possa inserire una mini telecamera che mandi direttamente il segnale al vostro smartphone. Si va dai 200 ai 700 dollari, ma se scegliete la ciabatta (1209 dollari), oltre alla telecamera c’è anche un microfono. E per 100 dollari in più si attiva la funzione che ti avvisa quando qualcuno inizia a parlare.


>>Continua a leggere "Voglio essere una spia"

4052 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Spie e telefoni, aperta nuova inchiesta.

Scritto da Spiare.com • Martedì, 29 giugno 2010

Una nuova indagine sulla raccolta illegale di informazioni riservate da parte di ex-manager di Telecom Italia è stata affidata al pm milanese Alfredo Robledo, dopo che il gup Mariolina Panasiti il mese scorso aveva trasmesso alla procura generale gli atti dell'udienza preliminare -- compresi i verbali della testimonianza di Marco Tronchetti Provera, ex-numero uno della società telefonica -- che ha visto il rinvio a giudizio per l'investigatore privato Emanuele Cipriani. Lo hanno riferito fonti giudiziarie, aggiungendo che la procura milanese è divisa sul ricorso in Cassazione contro la decisione del gup di far cadere l'accusa di appropriazione indebita nei confronti di Giuliano Tavaroli -- ex-capo della security Telecom e Pirelli, che ha patteggiato quattro anni e due mesi di carcere -- e di Cipriani. Nelle proprie motivazioni, il gup ha scritto di ritenere "altamente improbabile" che Telecom e Pirelli non sapessero delle attività dei loro manager.


>>Continua a leggere "Spie e telefoni, aperta nuova inchiesta."

1821 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Spie e telefoni, da premier segreto Stato

Scritto da Spiare.com • Martedì, 5 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha apposto il segreto di Stato sui rapporti intrattenuti dall'ex numero due del servizio segreto militare, indagato a Milano per associazione e delinquere nell'affare di spionaggio illegale che ha coinvolto la security di Telecom (TLIT.MI: Quotazione), con i vertici dell'azienda.

Lo conferma oggi in una nota la presidenza del Consiglio, dopo che la notizia era apparsa oggi, senza fonti, sul "Corriere della sera" ed era stata confermata anche da fonti giudiziarie milanesi.

"...la Presidenza del Consiglio precisa che la tutela del segreto attiene agli atti di quel processo solo 'in quanto riferibili alle relazioni internazionali tra servizi di informazione e agli 'interna corporis' degli organismi informativi'", dice il comunicato di Palazzo Chigi.


>>Continua a leggere "Spie e telefoni, da premier segreto Stato "

2215 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Spie e telefoni, ex Sismi Mancini oppone segreto di Stato

Scritto da Spiare.com • Sabato, 3 ottobre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni

L'ex numero due del Sismi Marco Mancini -- uno degli imputati all'udienza preliminare sulla presunta raccolta illegale di informazioni riservate da parte di ex manager di Telecom Italia -- ha depositato oggi una memoria in cui invoca il segreto di Stato sui rapporti tra i servizi segreti italiani e la società telefonica quando questa era guidata da Marco Tronchetti Provera e l'imputato numero uno Giuliano Tavaroli era a capo della security.

Lo riferiscono fonti legali.

Nella memoria -- depositata stamattina a Milano davanti al gup Mariolina Panasiti -- Mancini chiede che i rapporti tra lui, l'investigatore privato Emanuele Cipriani, anche lui imputato, e Tavaroli vengano coperti da segreto di Stato. Il giudice dovrà adesso interpellare la presidenza del Consiglio per ricevere conferma dell'esistenza del segreto.

Secondo l'accusa, Mancini avrebbe passato a Telecom -- attraverso la mediazione di Cipriani -- numerosi dossier relativi ad attività e notizie del Sismi.

Sempre oggi, Tavaroli ha formalizzato la sua richiesta di patteggiamento della pena a quattro anni e mezzo di reclusione e 60.000 euro di risarcimento.


>>Continua a leggere "Spie e telefoni, ex Sismi Mancini oppone segreto di Stato"

2998 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!