Occhio alla carta di credito. Saremo sempre più spiati

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 3 gennaio 2013 • Commenti 0 • Categoria: Sorveglianza Informatica

L’anno appena iniziato porta poche buone   e molte cattive notizie per i contribuenti italiani. Com’è noto, secondo le previsioni dell’esecutivo  la pressione fiscale passerà dal 44,7% del 2012  al 45,3%. Ecco, di seguito, le  novità introdotte dal governo Monti, partendo dalla manovra “salva-Italia” di fine 2011 per finire con la  legge di stabilità recentemente approvata. Un primo gruppo di misure  interessa le imprese, il secondo chiama in causa anche le famiglie e i singoli cittadini.

Per le imprese

Credito d’imposta digitale -  È  pari al 25% dei costi sostenuti nel 2013, nel 2014 e nel 2015 e beneficerà le imprese che sviluppano  piattaforme telematiche per la distribuzione, la vendita e il noleggio di opere dell’ingegno digitali.

Auto aziendali -  Dal periodo d’imposta 2013 i costi delle auto aziendali per   imprese  e   professionisti possono  essere dedotti al 20% e non più al 40%, a meno che non si applichi il regime dei minimi (sconto fiscale del 50%). La stretta  non riguarderà i taxi   o  i veicoli utilizzati da imprese di noleggio, leasing o autoscuole. 


>>Continua a leggere "Occhio alla carta di credito. Saremo sempre più spiati"

1324 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Siamo tutti spiati dalla tecnologia

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 4 aprile 2011

Sofisticati software e hardware mettono in serio pericolo la nostra riservatezza. Gli Stati Uniti sono all'avanguardia in questo campo. Ma anche in Italia...


Entro nel “cilindro” di vetro per accedere nella agenzia della mia banca ed una voce femminile, artificiale, mi avverte: “prego posare il dito per il riconoscimento delle impronte digitali sull’apposito lettore”. Aspetto che la voce ripeta monotonamente le istruzioni ed esco, da dove sono entrato, senza eseguirle. Cerco qualche “avviso”, in effetti c’è, piccolo, due metri sulla sinistra del cilindro: per accedere ai locali della banca bisogna farsi fotografare e lasciare l’impronta digitale, che saranno messe a disposizione dell’autorità giudiziaria; si può opporre un rifiuto ma bisogna farsi identificare con un documento d’identità. Scelgo la seconda strada, 5 minuti per entrare, ed intanto ascolto il brontolio delle persone, infastidite, in attesa: Ma che le costa dare le impronte digitali? Ha fatto qualcosa? Non ha niente da temere, è per la sicurezza di tutti.

Microspie audio


>>Continua a leggere "Siamo tutti spiati dalla tecnologia"

1511 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Giustizia sommaria: Milano è capitale degli spioni

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 26 gennaio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni

L’accanimento giudiziario contro il premier? Più che di feeling, è questione di cifre. Già, perché il feeling alla rovescia che fa sì che Silvio Berlusconi, suo malgra­do, sia il «bersaglio» preferito di alcune procure d’assalto come Milano,viene sve­lato anche dai numeri: perché proprio Mi­lano, il pool di punta della corazzata anti-Cavaliere delle toghe, è da anni al top delle classifiche per quanto riguarda il numero di intercettazioni, telefoniche e ambienta­li. Nel 2007 ne ha fatte 17.357, più del dop­pio di Roma, che si è fermata a 8.544, persi­no più di Palermo, che pure contro il Cav s’impegna mica poco.

Ma tant’è, per la causa mica si può stare a sottilizzare sulle forze in campo. E visti i frutti di certe inchie­ste, meglio pescare a strascico, ascoltan­do a tappeto conversazioni che qualcosa su cui costruire un castello d’accuse pri­ma o poi si tira fuori, il Rubygate insegna. Tanto poi, se va a finire a tarallucci e archi­viazione - vedi a Napoli le intercettazioni tra il premier e l’allora direttore generale della Rai Agostino Saccà - nessuno paga. A meno che a cambiare le cose non inter­venga il sì alla proposta di legge appena presentata dal Pdl - primo firmatario l’onorevole Luigi Vitali - che prevede l’in­troduzione del reato di «ingiusta intercet­tazione», con relativa riparazione per le vit­time e sanzioni per i giudici.

Microspie Audio


>>Continua a leggere "Giustizia sommaria: Milano è capitale degli spioni"

2415 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Privacy Day 2010: potreste essere spiati e intercettati anche voi

Scritto da Spiare.com • Martedì, 3 agosto 2010 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

Per scoprire sospette infedeltà coniugali, spionaggi industriali, o semplicemente per il puro desiderio di sapere gli affari altrui, sono in vendita online (a volte anche gratis), un’ampia gamma di software o strumenti per far diventare il vostro telefonino il principale nemico della vostra privacy. Questi strumenti, più o meno legali, generalmente sono destinati a professionisti come investigatori privati o forze dell’ordine, ma spesso, non è affatto complicato acquistarli a prezzi accessibili anche da parte di un privato, e ovviamente nel più assoluto anonimato. Per cadere nella trappola delle intercettazioni, può bastare ricevere in regalo un telefonino, o lasciare incustodito il vostro stesso cellulare per alcuni minuti, giusto il tempo di installare rapidamente un software che permetterà al vostro nemico di ascoltare ogni vostra conversazione, ovunque voi siate, in ogni momento, opzionalmente anche localizzandovi attraverso le coordinate gps e leggendo i vostri sms, il tutto ovviamente in barba al Codice Penale e alla Legge sulla Privacy.


>>Continua a leggere "Privacy Day 2010: potreste essere spiati e intercettati anche voi"

2457 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Spiati. Perché?

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 24 giugno 2010 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni

La recente recrudescenza di lotte sociali nell'occidente ha portato ad un'acutizzazione in senso repressivo dell'operato delle forze di polizia.
In seguito a questo processo sociale, e collateralmente alla promulgazione di leggi di tutela del "diritto alla privacy", si è avviata da qualche anno una nuova tecnica di investigazione, che potremmo definire del "sospetto globale". Tendenzialmente ogni antagonista, comunista, anarchico o semplice hacker di provincia viene pedinato con molti strumenti di controllo personale al fine di costruire un mirabile castello di sospetti pronti per l'uso. La raccolta di informazioni avviene, oltre al tradizionale pedinamento personale, grazie ad intercettazioni:

-Del traffico telefonico
-Del traffico informatico
-Ambientali

Questi tre strumenti complementari costituiscono i principali record di un database europeo la cui portata è chiarita dalle recenti rivelazioni di un ex carabiniere toscano; migliaia e migliaia di files testuali e vocali memorizzati su centinaia di migliaia di italiani "sospetti" di collusioni morali o materiali con ambienti estremistici.


>>Continua a leggere "Spiati. Perché?"

2450 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Berlusconi, "Siamo tutti spiati"

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 16 giugno 2010 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

«Così non può essere in un paese civile. Non è vera democrazia, non è tutelata la libertà di parola. Non lo tolleriamo più». Così Silvio Berlusconi sulle intercettazioni, parlando all’assemblea della Confcommercio. «Ditemi se è possibile essere spiati in questo modo».

Ha poi ribadito: «Occorre riformare la costituzione». La Carta è stata scritta «in un’altra epoca» e occorre modificarla. C’è una piccola lobby di magistrati e giornalisti che è contro» il disegno di legge del governo, dice il premier. «Noi abbiamo preparato il provvedimento in quattro mesi», ma - racconta il Cavaliere - l’iter si è rivelato lunghissimo.


>>Continua a leggere "Berlusconi, "Siamo tutti spiati""

2011 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Servizi Segreti, Maroni e Bocchino Spiati dagli 007

Scritto da Spiare.com • Martedì, 13 aprile 2010 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

Politici spiati e minacciati dai servizi segreti? L’interrogativo tiene banco in queste ore nei palazzi della politica romana, e presto sarà al centro dell’attenzione della procura di Reggio Calabria dov’è pendente un’inchiesta che ha come parte lesa il parlamentare del Pdl, Italo Bocchino, uno dei parlamentari che sarebbero stati minacciati e pedinati.

Troppe coincidenze fanno da sfondo a una vicenda oscura che coinvolgerebbe altri esponenti politici oltre al vicepresidente dei deputati del Pdl che quand’era al Copasir criticò l’opera di smantellamento delle «reti» del Sismi in Irak all’indomani del ciclone Abu Omar.

Per iniziare a districarsi in questo ginepraio occorre dare un’occhiata alla domanda di autorizzazione a procedere dell’acquisizione dei tabulati telefonici di Bocchino inoltrata alla Camera dal procuratore capo di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone.


>>Continua a leggere "Servizi Segreti, Maroni e Bocchino Spiati dagli 007"

2097 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Spiati da Facebook

Scritto da Spiare.com • Martedì, 6 aprile 2010 • Commenti 0 • Categoria: Privacy

Il social network, Facebook, cambia ancora le regole. A rischio privacy anche gli indirizzi di posta. Finora quantomeno chiedevano il permesso per usare i nostri dati. D’ora in avanti non sarà più così.

Con i social network diventati terreno di caccia per hacker affamati di password e un aumento dello spam del 70.6% rispetto al 2008 (dati Sophos), Facebook sta di nuovo modificando i Termini e Condizioni d’uso.

Ci aveva già provato lo scorso anno e aveva provocato una sollevazione di popolo. Ora la nuova rivoluzione è stata annunciata in via preventiva e stringe ancor più i legami tra l’universo di Fb e i mondi esterni, quelli della pubblicità. In particolare i cosiddetti “siti pre-approvati”.


>>Continua a leggere "Spiati da Facebook"

1872 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Venire spiati ormai è diventato uno status symbol

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 25 marzo 2010 • Commenti 0 • Categoria: Attualità

Io mi domando e dico, anzi scrivo: ma perché nessuno mi intercetta? Che razza di democrazia moderna è questa? E siamo ancora qui a chiederci se le intercettazioni siano di destra o di sinistra, il male o il bene, liberali o totalitarie?

Con Piero Ostellino che sul Corriere della Sera si domanda come mai nella Germania dell’Est i cittadini erano contenti di essersi liberati dalle intercettazioni, mentre «in Italia gran parte degli intellettuali, dei media, della classe politica, dei cittadini comuni è entusiasta dell’idea di sapere che cosa pensano e dicono al telefono “gli altri”», e alla fine attribuendo la colpa a una «malintesa idea di democrazia liberale», dove lo Stato viene visto come «papà-padrone». O come chi dice che altrove, all’estero, si intercetta meno, e allora?

Sono meno evoluti, più selvaggi, qui da noi la magistratura colma la lacuna dello Stato di diritto, e i giornali fanno il resto. Insomma, c’è bisogno di scomodare la politologia quando la questione è molto più spicciola?


>>Continua a leggere "Venire spiati ormai è diventato uno status symbol"

2081 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!