A tu per tu con un esperto…

Scritto da Spiare.com • Martedì, 21 settembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Controspionaggio

Quattro chiacchiere con il Signor Francesco Polimeni, Responsabile commerciale della Polinet srl: azienda specializzata nel settore della sorveglianza e controsorveglianza elettronica, in particolare per la vendita online B2C. Intervista di Marco Federico - www.servizisegreti.com

Domanda:
Signor Polimeni
, lei proviene dai reparti della Polizia di Stato, dove ha prestato servizio dal 1983 al 1990, cosa l’ha spinto a lasciare il lavoro di agente ?
Risposta:
Mi ha spinto l’interesse al settore della “tecnologia investigativa”, pratica, che nella Polizia di Stato, in quel periodo, era riservata a pochi eletti. Ho deciso di lasciare il servizio per potermi avvicinare di più al mondo delle investigazioni private (anni 90/98). Con l’avvento della Legge sulla Privacy, mi sono dedicato totalmente al settore delle tecnologie investigative, viaggiando in Europa alla ricerca di laboratori dell’ex Urss e Germania dell’Est dove ho trovato un ottimo canale di “approvvigionamento”.
D: La Polinet è stata fondata nel 2001 come ditta individuale, ci può raccontare come è nata l’idea?
R: L’idea è nata nel periodo in cui svolgevo l’attività d’investigatore privato, poiché ricevevo, da parte dei miei clienti, moltissime richieste d’acquisto di prodotti per la sorveglianza audio/video e per le bonifiche da microspie. Così ho costituito la Surveillance Equipment di Francesco Polimeni (anno 2000) poi trasformatasi in Polinet S.r.l (anno 2001) unitamente al sito internet www.spiare.com


>>Continua a leggere "A tu per tu con un esperto…"

2706 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Dilagano gli “spy-phone”, caccia all’antidoto

Scritto da Spiare.com • Martedì, 25 agosto 2009 • Commenti 0 • Categoria: Cellulari Sms Spia

Il tutto, o quasi, anche a cellulare spento, «o meglio, in off, perché il cellulare è davvero spento, come sanno bene i più scaltri, solo a batteria disinserita».

Al momento, l’antidoto più efficace a una simile capacità di intrusione sta in un dispositivo rettangolare, sottile e facilmente occultabile in una tasca o in una portadocumenti, brevettato come Gsm Box.

«Costa 399 euro, ma se ne vendono un bel pò - spiega Polimeni - In pratica, quando il nostro cellulare è spiato, il led che si trova su uno dei lati prende a lampeggiare, mentre quello che in gergo chiamiamo “rumore bianco” copre la conversazione, impedendo allo spione di turno di sentire quello che stiamo dicendo.

Ai clienti suggerisco spesso, quando hanno un sospetto, di buttare il loro telefono e di sostituirlo con un modello di quelli obsoleti, che poi sono i più sicuri, ma quasi sempre mi sento rispondere che preferiscono sapere se c’è davvero qualcuno che li spia e perché”.


>>Continua a leggere "Dilagano gli “spy-phone”, caccia all’antidoto "

2001 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!