Intercettare una tastiera? Ci vuole poco

Scritto da Spiare.com • Martedì, 17 marzo 2009 • Commenti 0 • Categoria: Sorveglianza Informatica
Secondo i due ricercatori del Security and Cryptography Laboratory del Politecnico di Losanna (LASEC), per intercettare tutto quanto passa sui tasti di un computer ci vuole poco.

Per chi si intende un minimo di tecnologia, di per sé questa notizia non dovrebbe fare troppo clamore, se si pensa ai dispositivi wireless: è noto infatti che la comunicazione tra mouse e tastiere wireless con le proprie “basi” non è criptata, quindi in teoria è possibile intercettare tali comunicazioni.

Ma i ricercatori Martin Vuagnoux e Sylvain Pasini hanno dimostrato qualche mese fa che è possibile intercettare qualsiasi tastiera, anche quelle classiche che si collegano tramite cavi Usb/Ps2.

Come? Semplice: grazie alle onde elettromagnetiche che provengo da qualsiasi dispositivo elettronico.

In pratica i due ricercatori hanno sfruttato le onde elettromagnetiche emesse dai componenti elettronici con cui sono costruite le tastiere, le hanno intercettate e riconvertite nel testo digitato.


>>Continua a leggere "Intercettare una tastiera? Ci vuole poco"

5587 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Regno Unito: la polizia potrà entrare nei pc

Scritto da Spiare.com • Martedì, 13 gennaio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Sorveglianza Informatica
Su invito del Consiglio dei Ministri dell'Unione Europea, il Ministero dell'Interno del Regno Unito potrebbe rendere molto semplice per la polizia l'intercettazione del traffico dati dei cittadini inglesi. Il tutto avverebbe inoculando specifici malware

Secondo la stampa britannica, il Ministero dell'Interno inglese vorrebbe accordare alle forze di polizia il permesso di spiare i pc dei cittadini senza bisogno di particolari permessi. La proposta ha immediatamente suscitato vivaci reazioni negative da parte delle associazioni che si occupano di diritti dell'uomo e del cittadino. 

La tecnica di intrusione è conosciuta come "remote searching" e consente anche di entrare nei dischi rigidi di computer connessi al web. La richiesta è stata posta al Governo inglese dal Consiglio dei Ministri dell'Unione Europea, che ha richiesto di poter utilizzare questa tecnologia qualora un paese europeo sospetti di reato un cittadino residente nel Regno Unito.


>>Continua a leggere "Regno Unito: la polizia potrà entrare nei pc"

2131 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!