Occhi elettronici in difesa della casa

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 3 maggio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Video Sorveglianza

Un occhio in più per il classico impianto antifurto di casa. È quello della videocamera di sorveglianza Ip (Internet protocol) che così diventa un altro tassello nella difesa, nonché un ottimo deterrente, contro i soliti ignoti alla ricerca di un facile bottino.

Queste videocamere di sorveglianza evolute e "intelligenti" permettono di monitorare a distanza gli ambienti di casa o il perimetro di una villetta.Fino a qualche anno fa erano costose e ingombranti, oggi però il loro prezzo è accessibile, alla portata di molti. Inoltre alcuni degli elementi che servono per realizzare l'impianto di videosorveglianza sono già nelle case: si tratta del pc (dove vengono archiviate le riprese), del modem-router wi-fi 11.g o meglio ancora 11.n, e della connessione Adsl a banda larga.Grazie a una videocamera Ip (vIp) si ha sempre sotto controllo, in diretta, l'ambiente su cui è puntato l'obiettivo: basta utilizzare un qualsiasi dispositivo, un pc o uno smartphone collegato al web, e inserire nel browser l'indirizzo Ip e la password assegnati alla videocamera.


>>Continua a leggere "Occhi elettronici in difesa della casa "

2400 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Privacy, Cassazione: Non è reato webcam in cortile condominio

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 5 dicembre 2008 • Commenti 0 • Categoria: Video Sorveglianza
La telecamera in cortile non è reato. Le zone condominiali non sono tutelate dalla privacy e chiunque può installare la propria webcam per difendersi dai ladri. A patto che l’obiettivo non vada a sbirciare oltre gli ingressi e le finestre degli appartamenti.

Smentendo le conclusioni dei giudici del tribunale e della Corte d’appello, la Cassazione apre una "finestra elettronica" sulla videosorveglianza limitando l’applicazione delle norme sulla privacy.

I giudici della quinta sezione penale hanno cancellato la condanna a nove mesi di reclusione e al risarcimento dei danni che era stata inflitta ad una famiglia di Rovereto che per difendersi dagli intrusi aveva installato due webcam sul balcone di casa propria e su un albero nel cortile del condominio.

Le immagini potevano essere controllate o attraverso un qualsiasi computer wi-fi o sul televisore di casa con una presa scart. Ma l’iniziativa di Antonio G. non è andata giù ad uno dei suoi vicini di casa, Pietro C., che lo ha denunciato per “illecita interferenza nella vita privata”, un reato previsto dal codice penale.

Gli occhi elettronici, secondo Pietro, riprendevano non solo tutto ciò che accadeva nel cortile e nelle vicinanze dell’abitazione, ma anche la sua porta di casa e una parte del suo vialetto d’ingresso, che è di sua esclusiva proprietà. Il tribunale di Rovereto prima e la Corte d’appello di Trento poi, nel maggio del 2007, hanno condannato il "videosorvegliante".


>>Continua a leggere "Privacy, Cassazione: Non è reato webcam in cortile condominio"

3734 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!