Ecco perché Van Gogh si taglio' l'orecchio

Scritto da Spiare.com • Domenica, 27 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Misteri inspiegabili

Il mistero sulla più famosa mutilazione della storia dell'arte può finalmente essere risolto: secondo uno studioso, a spingere Vincent Van Gogh a mozzarsi l'orecchio fu l'apprendere che il fratello Theo, da cui l'artista dipendeva finanziariamente e psicologicamente, stava per sposarsi.

Questa la tesi sostenuta da Martin Bailey, autore di un volume su Van Gogh e curatore di due mostre sulla sua opera, di cui tratterà il prossimo numero di The Art Newspaper, anticipato oggi dal Sunday Times.

La teoria su un Van Gogh sconvolto dal timore che il fratello, preso dai nuovi impegni coniugali, non l'avrebbe più sostenuto economicamente, è stata elaborata da Bailey dopo una scrupolosa indagine su una lettera che il maestro dei Girasoli inserì in un dipinto completato poco dopo essersi tagliato l'orecchio. Secondo Bailey, la lettera fu scritta dallo stesso Theo da Parigi nel dicembre 1888 e conteneva la notizia del suo fidanzamento, il che avrebbe turbato nel profondo un Vincent già disturbato psicologicamente e l'avrebbe condotto, poco prima del Natale 1888, al famoso gesto di autolesionismo, le cui ragioni erano rimaste finora avvolte nel mistero.


>>Continua a leggere "Ecco perché Van Gogh si taglio' l'orecchio"

2699 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il mistero del Muro di Berlino dopo venti anni dalla caduta

Scritto da Spiare.com • Domenica, 1 novembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

Durante i suoi 28 anni di servizio il muro di Berlino è stato lo scenario di infinite storie di spionaggio e di trame oscure, molte inventate dai giallisti ma molte realmente accadute.

E ancora oggi che non c'è più da due decenni, continua a essere al centro di misteri. Tutti noi conosciamo le immagini della folla impazzita di gioia che la sera del 9 novembre del 1989 si precipita verso i posti di blocco e varca l'odiata barriera da est a ovest e da ovest a est. Ma poche e contraddittorie sono le notizie sui retroscena che hanno portato alla caduta della frontiera che divideva le due Berlino.

A tutt'oggi non è stato trovato un solo documento del Politburo o del Comitato centrale, i due massimi organi decisionali della Ddr, che autorizzasse l'apertura del muro. Chi allora diede l'ordine alle guardie di frontiera di alzare le sbarre? Fu una decisione del regime nel tentativo estremo di frenare la protesta popolare e di salvare ciò che rimaneva dello Stato tedesco orientale?


>>Continua a leggere "Il mistero del Muro di Berlino dopo venti anni dalla caduta"

2913 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

E' «giallo» a Matino Incendi a raffica e paura nella strada dei misteri

Scritto da Spiare.com • Sabato, 17 ottobre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Misteri inspiegabili

Nella casa dei misteri ora il «gioco» si fa pesante. E dalle bomboniere rotte e qualche bruciacchiatura di mobili e suppellettili di venti giorni fa, si è passati agli incendi veri e propri. Roghi misteriosi, divampati pure nelle abitazioni vicine a quella ormai «famosa» per i singolari fenomeni che hanno fatto anche gridare alle presenze demoniache e intervenire un sacerdote esorcista. Lunedì all’alba è andata a fuoco la casa della 94enne Maria Vitali, in via Puccini, poi per tutta la giornata di ieri si sono contati non meno di sei-sette focolai di incendio distribuiti fra le case dei figli e dei nipoti dell’anziana, tutte ubicate nel raggio di pochi metri, nel centro storico di Matino. 

Per una strana combinazione, gli incendi hanno interessato le case nelle quali l’ultranovantenne è stata ospitata da quando il fuoco ha reso inagibile la sua abitazione. Un’apparentemente inspiegabile «persecuzione». Ieri mattina erano passate da poco le otto quando per primo ha preso fuoco un materasso nella casa della figlia della 94enne. Neanche il tempo di rendersi conto dell’accaduto, che i parenti dell’anziana si sono trovati alle prese con una nuova emergenza: un rogo è divampato anche nella casa dell’altro figlio, dove sono andate distrutte due poltrone, la tenda di plastica di un bagno-doccia, un passeggino per bambini, un materasso e finanche la tavoletta in plastica che copriva i sanitari. A questo punto è di nuovo scattato l’allarme.


>>Continua a leggere "E' «giallo» a Matino Incendi a raffica e paura nella strada dei misteri"

2993 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!