Come è fatta una microspia

Scritto da Spiare.com • Martedì, 13 luglio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni

Al giorno d’oggi si parla sempre più spesso di microspie, a seguito di alcune attività di intercettazioni riportate dai mezzi di comunicazione di massa, ovvero i mass-media. A volte le microspie sono grandiosi strumenti che portano alla risoluzione numerosi successi investigativi, altre volte invece sono una sorta di maledizione per la privacy o comunque mezzi impiegati per scopi non corretti.


L'elemento che attrae l’attenzione di chi osserva una cimice è in genere l'antenna; essa può essere a forma di spirale, circolare, avvolta, rigida, flessibile, lunga, corta, talvolta con forme molto strane e particolari.


>>Continua a leggere "Come è fatta una microspia"

5441 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

L'arte di nascondere una "cimice" e il microfono si spegne a distanza

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 2 giugno 2010 • Commenti 4 • Categoria: Intercettazioni

Microfoni invisibili, grandi come fili elettrici, che scompaiono all'interno di un'auto e si spengono a distanza, con un sms. "Cimici" nascoste in una vecchia tanica arrugginita buttata su un mucchio di rifiuti per captare le conversazioni di due vecchie volpi della 'ndrangheta che si incontrano solo all'aperto. Telecamere miniaturizzate e dotate di visori a infrarossi. Tecnologia da spionaggio che fa sembrare molti romanzi di Ken Follett più datati di quelli di Maigret.

Le intercettazioni telefoniche, oggi, sono tutte affidate ai gestori, con una procedura estremamente semplice: la linea del fisso o del cellulare viene semplicemente "sdoppiata" e deviata su una centrale di ascolto, dove le conversazioni vengono registrate e, successivamente trascritte. Per quelle ambientali (che, spesso, sono l'ossatura di un'inchiesta sulla criminalità organizzata) il discorso cambia radicalmente. Le apparecchiature, ormai, sono talmente sofisticate e complesse che, negli ultimi anni, sono entrate in scena le ditte private che si sono accaparrate gran parte del lavoro.


>>Continua a leggere "L'arte di nascondere una "cimice" e il microfono si spegne a distanza"

24476 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

TP7 MICROFONO PER REGISTRAZIONI TELEFONICHE DA CELLULARE

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 18 maggio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Microfoni

Il TP-7 è un microfono supersensibile dedicato alla registrazione delle conversazioni telefoniche.
E' sufficiente collegarlo nella presa "MIC" del registratore, ed inserire l'auricolare nell'orecchio.
Durante una telefonata, il TP-7 è in grado di captare entrambe le voci e di registrare l'intera conversazione sul registratore.
E' utilizzabile anche con i telefoni DECT e con i telefoni cellulari.
Il TP-7 è dotato di spinotto mono da 3,5 mm.
La confezione comprende 2 adattatori per la conversione dello spinotto in stereo da 3,5 mm o in mono da 2,5 mm.

Risposta in frequenza 50 - 20.000 Hz.


>>Continua a leggere "TP7 MICROFONO PER REGISTRAZIONI TELEFONICHE DA CELLULARE"

5390 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

"Il Palazzo è davvero allo sbando quel microfono simbolo delle faide"

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 7 gennaio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni
Il sindaco che registra le parole del "suo" segretario di partito? "Il segno di un Palazzo allo sbando. L'immagine di una maggioranza di governo disancorata, incapace di aggregare un progetto amministrativo accettabile. E, soprattutto, dilaniata da conflitti che per noi, comuni mortali, restano francamente incomprensibili".

Il "comune mortale" che scuote la testa e, nella sua casa silenziosa e sobria che guarda Napoli dall'alto, centellina riflessioni crude, è il procuratore generale di Napoli, Vincenzo Galgano. Magistrato di indiscussa autorevolezza, uomo di poche e meditate parole, cittadino "un po' frustrato, come tanti". Ma il massimo rappresentante del distretto giudiziario tiene, ovviamente, ad una premessa: "Posso parlare solo in veste di napoletano che ha a cuore il bene della mia comunità. Non ho speciali requisiti morali, politici o tecnici per esprimere un parere".

Procuratore Galgano, siamo passati dalle intercettazioni choc dell'inchiesta "Magnanapoli" alle registrazioni a sorpresa delle trattative politiche al Comune di Napoli. È un segno di normalità che un sindaco debba "blindare" con un nastro le opinioni espresse in una riunione?
"Normale, no. È il segno allarmante di diffidenze e contrasti che non dovrebbero avere patria tra persone accomunate dalla stessa visione della politica, dall'interesse comune di fare crescere una città. Ed è questo il dato davvero incomprensibile: più della registrazione in sé".


>>Continua a leggere ""Il Palazzo è davvero allo sbando quel microfono simbolo delle faide""

1709 hits
Tags:
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!