Servizi Segreti, Maroni e Bocchino Spiati dagli 007

Scritto da Spiare.com • Martedì, 13 aprile 2010 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

Politici spiati e minacciati dai servizi segreti? L’interrogativo tiene banco in queste ore nei palazzi della politica romana, e presto sarà al centro dell’attenzione della procura di Reggio Calabria dov’è pendente un’inchiesta che ha come parte lesa il parlamentare del Pdl, Italo Bocchino, uno dei parlamentari che sarebbero stati minacciati e pedinati.

Troppe coincidenze fanno da sfondo a una vicenda oscura che coinvolgerebbe altri esponenti politici oltre al vicepresidente dei deputati del Pdl che quand’era al Copasir criticò l’opera di smantellamento delle «reti» del Sismi in Irak all’indomani del ciclone Abu Omar.

Per iniziare a districarsi in questo ginepraio occorre dare un’occhiata alla domanda di autorizzazione a procedere dell’acquisizione dei tabulati telefonici di Bocchino inoltrata alla Camera dal procuratore capo di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone.


>>Continua a leggere "Servizi Segreti, Maroni e Bocchino Spiati dagli 007"

2468 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Sicurezza, Maroni fa marcia indietro su legge per stretta al web

Scritto da Spiare.com • Martedì, 22 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Internet e sicurezza

Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, ha detto oggi che per contrastare i reati di istigazione alla violenza su Internet non presenterà un disegno di legge, ma punterà alla realizzazione di un codice di autoregolamentazione degli operatori.

Parlando ai giornalisti al termine di un incontro al Viminale con i gestori delle reti su Internet e i rappresentanti dei social network, Maroni ha detto che ''ci siamo impegnati ad elaborare delle proposte e a costituire un tavolo con tutti i soggetti che sono intervenuti... per discutere le nostre proposte e valutare la possibilità di trovare una soluzione e cioè un codice di autoregolamentazione piuttosto che una norma di legge''. Questo "tavolo" sarà convocato a metà gennaio, ha aggiunto Maroni.


>>Continua a leggere "Sicurezza, Maroni fa marcia indietro su legge per stretta al web"

2045 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

SICUREZZA STRADALE: AUTOVELOX GESTITI SOLO DA POLIZIA

Scritto da Spiare.com • Sabato, 22 agosto 2009 • Commenti 0 • Categoria: Sicurezza personale

Stop alla gestione degli autovelox affidata a società private: le apparecchiature verranno gestite solo dagli operatori di polizia.

Mai più pattuglie nascoste per la rilevazione della velocità.

Massima tutela della privacy (le foto o le riprese video devono essere trattate solo da personale degli organi di polizia).

E' quanto prevede una direttiva del ministro dell'Interno, Roberto Maroni, emanata a ridosso dei primi rientri dalle vacanze.

La direttiva affida ai prefetti il compito di monitorare sul territorio il fenomeno della velocità e di pianificare le attività di controllo.


>>Continua a leggere "SICUREZZA STRADALE: AUTOVELOX GESTITI SOLO DA POLIZIA"

2645 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Tutte le novità del ddl: via la norma sui presidi-spia

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 7 maggio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Attualità

«Via libera alle ronde». La norma-simbolo di questo Ddl sicurezza è senza dubbio quella che legalizza le cosiddette ”ronde”. Significa che l’ultimo testo attualmente in discussione stabilisce che le associazioni di cittadini potranno pattugliare le città, i paesi, i parchi pubblici e tutti i luoghi in cui l’accesso è libero e segnalare alle forze dell'ordine situazioni di disagio sociale o di pericolo. Queste associazioni dovranno essere iscritte in elenchi speciali tenuti dal ministero dell’Interno e - ovviamente - non avranno alcun potere di svolgere accertamenti o indagini alcun tipo.

Severi anche i requisiti richiesti per svolgere questo tipo di attività di prevenzione del crimine: oltre ad una fedina penale immacolata, la legge stabilisce che le organizzazioni di ”rondisti” dovranno essere formate prevalentemente da ex appartenenti alle forze dell’ordine. La norma ha suscitato violente polemiche e prese di posizione anche da parte dei sindacati di polizia, nonostante che associazioni del genere esistano già da anni e abbiano dimostrato di poter operare in stretto coordinamento con le forze dell’ordine. Proprio ieri, in piazza Montecitorio a Roma, i segretari di segretari del Siulp, Siap-Ansp, Silp-Cgil, Ugl, Confap-Italia Sicura, Coisp e Uilps hanno manifestato contro la norma, protestando per la «continua e sempre più incalzante erosione del sistema delle regole e dei diritti».


>>Continua a leggere "Tutte le novità del ddl: via la norma sui presidi-spia"

1549 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Skype a Maroni: fornire codici decriptazione e' contro privacy

Scritto da Spiare.com • Martedì, 24 febbraio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Attualità
Mentre la politica italiana discute su chi si possa intercettare o meno, i criminali hanno imparato a usare le nuove tecnologie. Per parlare tra di loro hanno infatti abbandonato telefoni fissi e cellulari approdando al più sicuro Skype, un software criptato impossibile da intercettare e che permette di comunicare via voce tramite pc.

In questi giorni il Ministro dell'Interno Maroni è tornato sull'argomento proponendo una task-force europea per ottenere dai gestori di Skype i codici di decriptazione del software, rendendo così agevoli le intercettazioni specialmente nel campo della criminalità organizzata.

Ma Skype non ci sta. "Non possiamo dare il codice per ragioni di privacy e non possiamo fornire la tecnologia necessaria per la decriptazione e l'ascolto delle comunicazioni che avvengono attraverso Skype".

Al momento, rende noto il Viminale, è stato costituito un gruppo di lavoro formato da membri del Consiglio Nazionale delle Ricerche, del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Guardia di


>>Continua a leggere "Skype a Maroni: fornire codici decriptazione e' contro privacy"

2735 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!