I barbiturici e il rogo senza innesco. Tutti i misteri di via Due Ponti

Scritto da Spiare.com • Domenica, 22 novembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Misteri inspiegabili

UN CELLULARE di tipo palmare "Samsung" sparito nel nulla e un "Nokia n73", trovato invece accanto al corpo, di cui si ignorava l'esistenza, con una scheda e un numero diversi da quelli noti a carabinieri e Procura.

Un computer portatile sopravvissuto all'acqua corrente in cui era immerso e dunque salvo nel suo hard-disk. Un flacone vuoto di "Minias" gocce. Una bottiglia di whisky "Ballantine's" altrettanto vuota.

L'impronta "pulita" lasciata dal cadavere sul soppalco. Dei diffusori di incenso. E poi "cinque sacchi di immondizia; dvd musicali; un fallo in gomma di 40 centimetri.

Squadra Mobile e Scientifica sono tornati ieri ad affacciarsi sul buco di dieci metri quadri di via due Ponti 180 in cui Brenda - sappiamo ora - è morta per soffocamento da fumo, per chiudere l'inventario degli oggetti sequestrati e dei dettagli da esplorare.

Ma, soprattutto, per constatare la persistenza della sensazione avvertita nelle prime ventiquattro ore. Che la scena del crimine resta un rompicapo disseminato di incongruenze.


>>Continua a leggere "I barbiturici e il rogo senza innesco. Tutti i misteri di via Due Ponti"

2361 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Intercettata la lista dei clienti di Cafasso Sparito il telefono

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 6 novembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni
m

Non sono negli atti d’indagine e nei verbali dell’inchiesta sul caso Marrazzo-carabinieri infedeli. Figurerebbero, invece, nelle trascrizioni delle intercettazioni. Almeno una dozzina.

E tutti di primissimo piano. Sono i nomi degli altri clienti vip, politici ma non solo, dei trans che offrono la loro compagnia dalle parti di via Gradoli e in via Due Ponti.

Una lista di nomi che per Gianguarino Cafasso, il pusher dei trans e dei loro clienti trovato morto in albergo la mattina del 12 settembre, valeva un tesoro ma era anche un incubo.

Qualcosa da gestire con cura ma di cui, anche, liberarsi il prima possibile. E che fa diventare la sua morte sempre di più un buco nero. Le suggestioni sono tante. I fatti unpo’menomamessi in fila ugualmente inquietanti


>>Continua a leggere "Intercettata la lista dei clienti di Cafasso Sparito il telefono"

1790 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!