Vaticano, tutte le spie del Kgb

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 30 luglio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Storia dello Spionaggio

Preti, monsignori, guardie svizzere tra gli agenti infiltrati intorno al Papa durante la guerra fredda: la ricostruzione di un ex ufficiale dell'intelligence Usa.

Un monsignore 007 al fianco di Agostino Casaroli, un traduttore infiltrato nella redazione dell’Osservatore Romano, un prete cecoslovacco sedotto da un’avvenente fanciulla reclutata dal Kgb, l’attentato a Wojtyla suggerito dalle alte sfere del Pcus e una miriade di altri aneddoti che raccontano la guerra segreta dell’Unione Sovietica contro il Vaticano: di questo parla Spies in the Vatican, 296 pagine di cronache top secret pubblicate da «Pegasus» e confezionate da John Koehner, ex ufficiale dell’intelligence dell’esercito americano che negli anni Ottanta fu consigliere del presidente Reagan.


>>Continua a leggere "Vaticano, tutte le spie del Kgb"

4404 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Blunt L’ex spia di Mosca: «Che ingenuo»

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 24 luglio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Intelligence

Diventare una spia dei sovietici è stato «il più grande errore della mia vita».

Anthony Blunt, il «grande traditore» che durante la seconda guerra mondiale passò a Mosca informazioni vitali, non fa sconti a se stesso nelle sue memorie, rese pubbliche ieri dalla British Library a 25 anni dalla sua morte.

Blunt dà nel documento nuove informazioni sull’infausto Circolo di Cambridge, il più celebre nucleo di spie della storia del Regno Unito: con lui c’erano Kim Philby, Guy Burgess e Donald Maclean, tutti intellettuali infatuati dal marxismo e tutti spie di Mosca.


>>Continua a leggere "Blunt L’ex spia di Mosca: «Che ingenuo»"

2507 hits
Tags: , ,
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Ernest Hemingway spia del Kgb

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 10 luglio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Storia dello Spionaggio

Ernest Hemingway fu spia per conto dei sovietici nel corso degli anni Quaranta.

A rivelarlo è oggi il quotidiano londinese Guardian in un articolo in cui si cita un libro appena uscito negli Stati Uniti.

Il volume è pubblicato dalla Yale University Press, si intitola Spies: The Rise and Fall of the KGB in America, è stato scritto da due storici, John Earl Haynes e Harvey Klehr, insieme a Alexander Vassiliev, esperto di origine russa che ha avuto potuto accedere ai documenti riservati custoditi a Mosca negli archivi dei servizi segreti relativi al periodo staliniano.

Secondo gli autori del saggio, il Nobel per la letteratura nel 1954 venne reclutato dagli agenti del Kgb nel 1941 alla vigilia di un viaggio in Cina dopo che aveva in più occasioni espresso «desiderio e volontà di aiutare l’Urss», gli venne dato il nome in codice “Argo” e continuò a mantenere contatti con Mosca per l’intero decennio senza percepire alcun compenso, incontrandosi con emissari dei servizi staliniani durante soggiorni a Londra e a Cuba.


>>Continua a leggere "Ernest Hemingway spia del Kgb"

3500 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

La Merkel e la gioventù nella Ddr «La Stasi voleva arruolarmi»

Scritto da Spiare.com • Martedì, 26 maggio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Storia dello Spionaggio

Si bevve una birra, la giova­ne Angela Merkel, quando crollò il Muro di Berlino: una lattina in un appartamento di sconosciuti, quella notte del 9 novembre 1989, quando le case degli occidentali si aprirono ai connazionali ritrovati dell’Est.

Niente ostriche all’Hotel Kempinski, a Ovest, come si era più volte ripromessa in una gag frequente con sua madre. Birra do­po una sauna con un’amica, ha raccontato ieri sera in televisione.

La cancelliera ha iniziato la sua «campa­gna del calore», per sembrare meno distac­cata e fredda, prologo alla campagna eletto­rale d’autunno. E alla tv pubblica Ard ha parlato di uno dei temi ancora oggi delicati nella Berlino politica: della Germania del­­l’Est, del passato di chi come lei viveva nel socialismo reale, dei rapporti con la Stasi, l’apparato poliziesco potentissimo che ten­tò di reclutarla. Questioni che sollevano emozioni forti.


>>Continua a leggere "La Merkel e la gioventù nella Ddr «La Stasi voleva arruolarmi»"

4387 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

CASO MORO: SECHI, CRAXI CONSIDERAVA PECCHIOLI SPIA KGB

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 11 maggio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Storia dello Spionaggio

Nell'inverno 1993 Craxi chiese a Spadolini e a Napolitano, allora presidenti del Senato e della Camera, di far dimettere da presidente del Comitato parlamentare di controllo dei nostri servizi di informazione e di sicurezza civile e militare, Pecchioli: lo riteneva una sorta di agente sovietico, cioe' una spia al servizio del Kgb.

Aveva torto? Una risposta a questa dichiarazione del leader socialista dovrebbe venire da Giorgio Napolitano e da Giuliano Amato che hanno occupato il vertice degli apparati di prevenzione, intelligence e repressione come ministri dell'Interno.

Lo scrive Salvatore Sechi, ordinario di Storia Contemporanea all'Universita' di Ferrara, in 'Le vene aperte del delitto Moro' per la collana 'Radici del Presente' nel 31esimo anniversario della morte per mano delle Br dell'ex-Presidente della Dc, pubblicando due lettere di Craxi a Spadolini e Napolitano.


>>Continua a leggere "CASO MORO: SECHI, CRAXI CONSIDERAVA PECCHIOLI SPIA KGB"

6482 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Le fotocamere spia del KGB durante la guerra fredda

Scritto da Spiare.com • Domenica, 1 marzo 2009 • Commenti 0 • Categoria: Storia dello Spionaggio

Le fotocamere sono state per anni una delle armi delle spie di ogni nazione del mondo.

Vladislav Kern ha pubblicato una collezione di micro fotocamere camuffate all’interno di altri oggetti ed utilizzate dal KGB durante la guerra fredda.

Queste macchine fotografiche sono dei piccoli capolavori come gli strumenti in cui sono nascoste.

Una fotocamera, per esempio, è stata nascosta all’interno di una cinepresa che continuava a fare i rumori ed avere esternamente tutti le caratteristiche di quelle reali.

Ma non finisce qui, perché ce ne sono molte altre, compresa la classica nascosta all’interno del pacchetto di sigarette.


>>Continua a leggere "Le fotocamere spia del KGB durante la guerra fredda"

3815 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!