Aprire un’agenzia investigativa

Scritto da Spiare.com • Martedì, 15 gennaio 2013 • Commenti 0 • Categoria: Investigazioni private

Aprire un’ agenzia investigativa oggi è un’impresa alquanto complessa e ardimentosa. Per quanto possa sembrare affascinante indossare un impermeabile, un cappello e dei grossi occhiali scuri, l’attività dell’investigatore privato non è fatta solo di pedinamenti. I servizi che deve garantire oggi un’agenzia investigativa sono innumerevoli e impegnativi. Non è inusuale che si rivolgano all’investigatore privato le imprese che vogliono verificare la lealtà dei loro dipendenti, o accertarsi di eventuale assenteismo; i proprietari di beni di lusso o gli industriali per identificare gli autori di frodi ai loro danni. Gli imprenditori che vogliono scoprire i casi di concorrenza sleale o stanare i clienti insolventi. Ma non mancano i casi più privati di sospette infedeltà matrimoniali, di controllo sui figli minori, di ricerca di persone scomparse. Aprire un’agenzia investigativa è in ogni caso un’iniziativa non da poco che tocca temi delicati e protetti dalla legge e che non permette di sbagliare. 


>>Continua a leggere "Aprire un’agenzia investigativa"

3120 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Investigazioni private e violazione della privacy a giudizio detective, poliziotti e clienti

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 21 luglio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Investigazioni private

Tutto partì da un automobilista che portò la sua vettura da un elettrauto perché la batteria si scaricava troppo rapidamente. Il tecnico accertò che la batteria alimentava anche una microspia. Da qui le indagini e il coinvolgimento di persone legate all'agenzia 'Professional detective', all"Ags investigazione e sicurezza' all"Alfa security', alla 'AA Romapol' e altri. Diversi i casi presi in esame dagli investigatori e anche il ricatto tentato a carico di una donna ripresa più volte fotograficamente per screditarla. Sono state rinviate a giudizio dal gup di Roma, Giovanni De Donato, 20 persone coinvolte nello scandalo su una serie di indagini illegali compiute da agenzie di investigazione private della capitale con la complicità di poliziotti e funzionari dell'Agenzia delle entrate. Il processo inizierà il primo dicembre prossimo davanti ai giudici della decima sezione penale del tribunale di Roma. Per gli altri indagati che hanno deciso di sottoporsi a riti alternativi il gup deciderà il 28 settembre.


>>Continua a leggere "Investigazioni private e violazione della privacy a giudizio detective, poliziotti e clienti"

5036 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Codice divide 007, Tomponzi: 'si' a regole'

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 19 dicembre 2008 • Commenti 3 • Categoria: Investigazioni private
Gli 007 privati si dividono nel commentare le disposizioni del nuovo Codice privacy per la categoria, in vigore dal primo gennaio 2009. "Abbiamo l'autorizzazione a svolgere un compito ma non ci viene concesso di farlo", dice Genuario Pellegrino, presidente della Federpol, la Federazione istituti investigazioni-informazioni-sicurezza.

Ma Miriam Tomponzi, titolare di una nota società di detective, la pensa diversamente: "E' giusto che ci siano regole". Secondo il Codice - che vale anche per gli avvocati, è stato elaborato dalle categorie interessate e approvato dal Garante per la Privacy - gli investigatori non possono intraprendere di propria iniziativa ricerche o altre forme di raccolta dei dati, ma solo in base a un incarico conferito per iscritto da un difensore o da un altro soggetto.

L'incarico va eseguito personalmente e, una volta conclusa l'attività investigativa e comunicati i risultati, i dati raccolti vanno cancellati. "Siamo considerati gli spioni di turno, ma svolgiamo un serio lavoro sociale che ha a che fare con il diritto di famiglia, degli affari, delle società", protesta Pellegrino.


>>Continua a leggere "Codice divide 007, Tomponzi: 'si' a regole'"

10430 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!