Spionaggio sociale, EFF denuncia tutti

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 4 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

La Electronic Frontier Foundation in associazione con la School of Law dell'Università di Berkeley ha denunciato "una mezza dozzina" di agenzie governative per la loro perniciosa tendenza a non rendere pubbliche le politiche di utilizzo dei siti di social network nell'ambito di pratiche quali investigazioni, raccolta e archiviazione di dati, sorveglianza telematica.

Chiamata a rispondere del proprio operato è la CIA, agency che non fa certo mistero di volersi servire dello sterminato fluire di parole che circolano nell'ambito dei network sociali online, ma anche il Dipartimento di Giustizia, il Department of Homeland Security (DHS) e altre propaggini della massiccia burocrazia della sorveglianza e del controllo made in USA.

Secondo la EFF e gli studenti di legge dell'UCLA, le agenzie denunciate sono colpevoli di voler mantenere segrete le modalità di raccolta e impiego delle informazioni dei cittadini statunitensi disponibili sui social network, su Facebook, MySpace, i blog e via elencando.


>>Continua a leggere "Spionaggio sociale, EFF denuncia tutti"

3056 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Tecniche di pedinamento

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 6 novembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Investigazioni private

Preparazione di un pedinamento Quando avete intenzione di pedinare un soggetto vestitevi in modo anonimo, evitando colori brillanti. Tenete in tasca un berretto che possiate indossare di tanto in tanto per variare il vostro look.

Indossate inoltre una giacca reversibile, se l' avete. Occhiali scuri, possono essere d' aiuto se avete il sole negli occhi, ma potrebbero attirare l' attenzione su di voi. Durante il pedinamento, di tanto in tanto toglietevi la giacca e tenetela sulla spalla.

Come posizionarvi Mantenete sempre una distanza massima dal pedinato, ricordate che potete stare anche a 200 metri di distanza pur tenendo sotto controllo la situazione.

Al contrario se vi trovate in un centro abitato con molte persone camminate sempre dietro l'inseguito, mai dall'altro lato della strada, diventereste visibili se decidesse di attraversarla


>>Continua a leggere "Tecniche di pedinamento "

29771 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Boom per gli «007» Le agenzie private di investigazione cercano 500 addetti

Scritto da Spiare.com • Martedì, 14 aprile 2009 • Commenti 0 • Categoria: Investigazioni private
La crisi accelera il giro d’affari delle agenzie di investigazioni private, ma le aziende in Italia faticano a trovare personale qualificato per rispondere alla crescente domanda di servizi investigativi.

Il segnale arriva da «Axerta Investigazioni» (società attiva dal 1963 con 8.000 casi all'anno gestiti, 45 agenti sul territorio e sedi a Milano, Roma e Padova) che ha svolto una ricognizione nel settore, basandosi anche su uno studio della Camera di Commercio di Milano.

Mancano, secondo Axerta, almeno 500 agenti nelle 3.005 agenzie italiane. Il settore, che dà lavoro a circa 10.000 addetti, nell’ultimo anno ha fatto registrare una crescita del 20% (la sola richiesta di indagini sui minori da parte delle famiglie per verificare l’uso di droga e/o alcol è cresciuta del 40% rispetto al 2007), generando un giro d’affari di circa 300 milioni.


>>Continua a leggere "Boom per gli «007» Le agenzie private di investigazione cercano 500 addetti"

9194 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

GELOSIA, NEL 98% DEI CASI CHI NE E' COLPITO HA RAGIONE

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 11 marzo 2009 • Commenti 0 • Categoria: Investigazioni private

Si fa presto a dire che la gelosia e' un sentimento eccessivo: non ci sono pazzi o visionari, nel 98% dei casi il geloso ha ragione, parola di un investigatore privato come Elio Petroni.

Che spiega con professionalita' in una strapiena sala della casa del Cinema di Roma: ''la gelosia dei miei clienti termina non appena c'e' la prova del tradimento, una prova che quasi nessuno vuole poi vedere''.

''Il geloso vuole essere unico - dice - e la forma piu' completa di gelosia e' appunto la dittatura''. Con una pillola di cinismo da parte dell'ex direttore generale della Rai: ''essere fedeli in azienda non e' affatto un valore''.


>>Continua a leggere "GELOSIA, NEL 98% DEI CASI CHI NE E' COLPITO HA RAGIONE"

2717 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Nella giungla delle indagini fai da te

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 19 febbraio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Investigazioni private
Si procurano informazioni in maniera illecita grazie ad “amici” nelle forze dell’ordine. Comprano i kit completi per le intercettazioni. Entrano nelle e-mail personali in cerca di dati sensibili. E oltre alle agenzie di investigazione con pochi scrupoli, ci sono privati che si improvvisano Sherlock Holmes. Sfidando la legge

L’investigazione non è solo roba da professionisti. Bastano poche centinaia di euro per trasformare il marito geloso in un detective, e la stanza da letto in uno studio di registrazione. Illegale, naturalmente. Ma a Bologna alcuni negozi espongono tranquillamente in vetrina apparecchiature per intercettazioni telefoniche e ambientali, oltre ad altri “giocattoli”, come la telecamera nascosta in un bottone o nella montatura degli occhiali. In uno di questi punti vendita, ci hanno proposto un kit completo per intercettazioni ambientali a 600 euro, ma se ci si accontenta di un modello più rudimentale si può scendere sotto i 300.

Entrambi hanno dimensioni ridottissime e funzionano come normali telefoni cellulari. Con il modello economico, basta chiamare il numero associato alla microspia e si può immediatamente ascoltare la conversazione in corso. Preistoria, rispetto alla versione più costosa, dotata addirittura di un sensore che capta autonomamente le voci nella stanza e ti chiama al cellulare.
La vendita non è illegale, l’uso naturalmente sì, come ammettono gli stessi rivenditori. E i rischi non sono pochi, dato che per entrambi i modelli è necessario avere una sim card, il che in teoria permetterebbe di essere identificati. Ma lo stesso rivenditore ci indica una scappatoia: i negozi gestiti da cinesi in via Carracci vendono, a 15 euro, schede telefoniche senza contratto.

Tanta investigazione fai da te, insomma, e tante violazioni più o meno gravi della legge. Non solo da parte di privati cittadini, ma anche di detective professionisti con pochi scrupoli. A Bologna gli investigatori sono tanti, forse troppi, certo non tutti affidabili. Sulla carta, le agenzie sono una trentina, e si può stimare che i Poirot felsinei siano almeno un centinaio. Con un giro di clienti variabile ma rilevante: tutti i professionisti interpellati parlano di alcune decine di casi ogni mese. “Ottenere la licenza dalla Prefettura è troppo facile”, spiega Franco Ponzi, “chiunque pensa di poter fare questo mestiere: dall’ex poliziotto al pensionato in cerca di un passatempo. Le agenzie appaiono e scompaiono a ciclo continuo, spesso durano pochi mesi”. E in un panorama così ampio, è difficile pensare che tutti agiscano secondo le regole. Proprio mentre la politica discute sui limiti alle intercettazioni per motivi giudiziari, in tanti dichiarano candidamente di ascoltare telefonate private. Per non parlare di chi accede, attraverso conoscenze personali e falle nell’apparato burocratico, a dati che legalmente non potrebbe ottenere: sono tanti i detective provenienti dalle forze dell’ordine, che sfruttano i contatti che hanno mantenuto per ottenere “soffiate”.


>>Continua a leggere "Nella giungla delle indagini fai da te "

3603 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Chi vuol esser lieto spia

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 5 gennaio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Investigazioni private
Boom di detective in Brasile, tutti i nuovi super-ricchi li vogliono

A vederlo così, André Vianna sembra un ingegnere alle prese con la ricognizione di un cantiere. Lo sguardo preciso e attento, la testa che si muove assecondando i movimenti circostanti. Nessuna lente di ingrandimento né macchina fotografica in miniatura. Sta solo scrutando le uscite del Maracanà, il tempio del football brasiliano.

Sì, sembra proprio un ingegnere e con gli occhi pare misurare ogni dettaglio. Invece André è uno dei più importanti Sherlock Holmes del Brasile, Paese che dal 2009 si aspetta almeno due novità: l'ulteriore aumento del numero dei suoi milionari e il boom dei detectives privati.

In fondo, le due cose vanno a braccetto. Se crescono i ricchi, crescono i problemi di come gestire il danaro, difenderlo da sguardi indiscreti, liberarsi degli scocciatori. Di qui l'incremento sorprendente nel Paese verde-oro degli investigatori privati che si occupano di tutto, dallo spionaggio industriale ai tradimenti coniugali. Secondo la principale associazione di settore, la Cufdb, negli ultimi anni la crescita è stata del cento per cento, con un totale di 120 mila nuovi Sherlock Holmes.

Ancora lontani dai sofisticatissimi modelli made in Usa, gli investigatori brasiliani però di progressi ne hanno fatti tantissimi. Sempre collegati a un Mp3 o un laptop palmare, hanno una grande abilità nel muoversi dentro città dedaliche come San Paolo o Rio, in cui perdersi il più delle volte significa non tornare più a casa.


>>Continua a leggere "Chi vuol esser lieto spia"

2157 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!