Un inglese spiato ogni 60 secondi

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 13 agosto 2009

Sherlock Holmes sarà pure al tramonto, come denunciano i vertici della polizia britannica che stentano a trovare aspiranti detective per i 5000 posti vacanti al Criminal Investigation Department.

Ma nella patria della Magna Charta l'attività investigativa non è mai stata tanto intensa. L'ultimo rapporto del commissario per l'intercettazione delle comunicazioni Sir Paul Kennedy rivela che servizi segreti, ministeri, enti locali, domandano l'accesso ai dati dei sudditi di Sua Maestà 1400 volte al giorno. Nel 2008 le autorità hanno chiesto 504 mila permessi, sottoponendo a implicita investigazione un adulto ogni 78.

"Siamo diventati una società sorvegliata, in cui il governo non si fida degli elettori che gli hanno dato fiducia" osserva Anthony Barnett, condirettore della Convention on Modern Liberty, network di attivisti delle libertà civili. Sul banco degli imputati c'è il Regulation of Investigatory Powers Act (RIPA), l'atto che in virtù della security autorizza intelligence e polizia a violare la privacy dei cittadini.


>>Continua a leggere "Un inglese spiato ogni 60 secondi"

1913 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!