La Cina all’industria dei Pc: «Vendeteli assieme ai filtri»

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 8 giugno 2009 • Commenti 0 • Categoria: Sorveglianza Informatica

Il governo cinese ha dato l'annuncio ai produttori di hardware di tutto il mondo: a partire dall’inizio di luglio, i computer destinati alle vendite nel Paese dovranno essere venduti assieme a un software che impedisca l'accesso ai siti internet vietati.

FILTRO OBBLIGATORIO - Due le opzioni a disposizione dei produttori: inserire il programma di default nelle macchine o venderlo assieme ai Pc, su dischetto, pronto per l’installazione. Oppure - terza alternativa - scegliere di non sottostare all’obbligo imposto e rinunciare quindi a un’importante fetta di mercato.

Tuttavia, secondo i rappresentanti dell’industria dei computer che hanno esaminato il software prescelto dal governo (che in pratica collegherebbe ogni Pc al mega database dei siti «banned»), l’installazione del programma in questione da parte degli utenti potrebbe causare malfunzionamenti del sistema e renderlo vulnerabile ad attacchi, senza contare che per gli internauti non sarebbe facile determinare quali contenuti vengono bloccati e quali no.

Hewlett-Packard - il produttore americano che detiene la fetta più grande del mercato cinese - ha dichiarato di essere già in contatto con il governo del Paese al fine di trovare il modo migliore per affrontare la questione, e che l’intenzione è quella di fornire un prodotto che soddisfi le esigenze dei consumatori in termini di qualità e sicurezza, nell’osservanza delle limitazioni imposte.


>>Continua a leggere "La Cina all’industria dei Pc: «Vendeteli assieme ai filtri»"

2482 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!