Cybercrime: 7 italiani su 10 colpiti da attacchi informatici

Scritto da Flash News 100spiare • Venerdì, 3 dicembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Internet e sicurezza

Protocollo intesa tra Polizia postale e Symantec per prevenzione


Il 69% della popolazione italiana, in pratica sette persone su dieci, ha subito una qualche forma di cyber crimine contro una percentuale mondiale del 65%. È quanto emerge da un rapporto pubblicato dalla società Symantec.


Dati confermati anche dalla polizia postale e diffusi oggi in occasione della firma di un protocollo d'intesa per la prevenzione dei crimini informatici, sottoscritto dal prefetto Oscar Fioriolli, direttore centrale per la polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali della polizia di Stato e da Marco Riboli, vicepresidente e general manager di Symantec Emea Mediterranean Region.


>>Continua a leggere "Cybercrime: 7 italiani su 10 colpiti da attacchi informatici"

1927 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

In Rete la guerra informatica tra polizia e antagonisti

Scritto da Spiare.com • Sabato, 2 maggio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Internet e sicurezza

La guerra informatica tra polizia e antagonisti si combatte a colpi di blog, hackeraggi e inchieste giudiziarie. Ad attaccare per primi sono stati i secondi con il sito Caccia allo sbirro che riportava foto e nomi di poliziotti in borghese in servizio di ordine pubblico durante alcune manifestazioni a Bologna, Milano e Bergamo. Online dallo scorso febbraio, invitava gli utenti a divulgare dati e informazioni sulla vita privata dei “servi della borghesia”, per schedarli e “rendere il loro sporco lavoro se non impossibile, almeno difficile”.

La denuncia è partita dal Sap, il sindacato autonomo di polizia, sul cui forum tra l’altro una utente, che si definiva appartenente alle forze dell’ordine, ha dichiarato di aver creato un blog opposto a Caccia allo sbirro: Hunting the anarchists, caccia agli anarchici. La Digos ha informato la Procura di Bologna che ha quindi aperto un’inchiesta sul portale contro la polizia. Le accuse ipotizzate sono di minacce, istigazione alla violenza e violazione della privacy. Il procuratore Silverio Piro ha parlato di “fatti di una gravità straordinaria, con evidente contenuto intimidatorio” e ha aggiunto che “cercare di porvi dei correttivi è il nostro compito fondamentale”.


>>Continua a leggere "In Rete la guerra informatica tra polizia e antagonisti"

2383 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!