Libia attacco all’Italia

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 14 gennaio 2013 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

La vecchie colonie. La Francia di Hollande è in guerra in Mali. Parigi è entrata in azione con raid aerei a supporto delle forze governative contro i fondamentalisti islamici affiliati ad al Qaida che da mesi occupano il nord. Il governo di Bamako ha proclamato lo stato di emergenza, le truppe governative hanno rioccupato Konne, caduta solo ieri in mano ai ribelli, e il presidente a interim, Diacounda Traoré, in serata rivolto alla nazione ha promesso che i ribelli riceveranno una risposta militare “sferzante e massiccia”. “La nostra missione in Mali non è finita e continuerà nei prossimi giorni”, ha detto il presidente francese. Hollande, ha annunciato di aver disposto il “rafforzamento delle misure antiterrorismo del piano Vigipirate” in Francia. Un pilota francese è rimasto ucciso nell’operazione militare in Mali.


>>Continua a leggere "Libia attacco all’Italia"

2093 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Siria, “un fedelissimo di Assad collabora con gli americani”

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 27 dicembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Servizi Segreti

Sul fronte siriano, la notizia politica di maggiore rilievo è stata diffusa questa mattina dal Guardian, secondo cui Jihad Makdissi, l’ex portavoce del ministero degli Esteri siriano uscito dal Paese un mese fa, «collabora con l’intelligence Usa, che lo ha aiutato a espatriare». Makdissi, di religione cristiana, è uno dei principali responsabili del regime ad aver defezionato. Ora si troverebbe a Washington e stando alle rivelazioni del Guardian starebbe fornendo informazioni importanti sul regime di Bashar al Assad e la stretta cerchia al potere in Siria. Nel frattempo si registra un’avanzata dei jihadisti nella provincia di Hama, teatro di grandi manifestazioni anti-regime nell’estate 2011. Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti dell’uomo (Sohr) un gruppo di jihadisti avrebbe conquistato


>>Continua a leggere "Siria, “un fedelissimo di Assad collabora con gli americani”"

1364 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Libia: spie, integralisti e intrighi di una sporchissima guerra

Scritto da Spiare.com • Martedì, 29 marzo 2011 • Commenti 0 • Categoria: Servizi Segreti
Il presidente americano ha esultato per la missione libica, che a suo parere “sta avendo successo”. Le bombe ‘democratiche’, secondo il premio Nobel per la Pace, avrebbero salvato molte vite. Ma dietro gli ‘insorti’ potrebbe esserci ben altro.

Il capo della Casa Bianca ha sottolineato che gli americani “devono essere orgogliosi delle vite salvate in Libia” con un intervento “che è stato nel nostro interesse nazionale”. E la stampa internazionale esulta per i successi dei ‘ribelli’. Ma ad alcuni ‘inviati’, specialmente a quelli ‘di sinistra’ italiani sono stranamente sfuggiti alcuni particolari sulla ‘opposizione libica’.

Innanzi tutto i fatti. Sebbene del tutto ignorato dai media internazionali o addirittura definito ‘materiale di disinformazione’, il bilancio fornito dal Omar Khaled, funzionario del Ministero della Salute libico, riferisce di 114 morti e di 445 feriti a causa dei bombardamenti compiuti tra il 20 ed il 23 marzo da forze statunitensi, francesi e del Regno Unito. I dati forniti dal governo di Tripoli non distinguono tra vittime civili e militari, ma secondo informazioni riferite da Telesur e raccolte tra i media locali “la maggioranza delle vittime erano civili, dei quali 100 sono stati uccisi a Tripoli, mentre gli altri 10 sono morti a Sirte (nord), oltre 600 chilometri dalla capitale”.

Il ‘successo’ al quale si è riferito Obama è però il frutto di una complessa operazione di ‘guerra psicologica’ supportata da alcuni media, in particolare Al Jazeera, preparata con cura da Washington, Parigi e Londra e gestita, forse, con la stessa confusione con la quale si è ‘prederminato’ il superpasticcio afgano.

Microtelecamere


>>Continua a leggere "Libia: spie, integralisti e intrighi di una sporchissima guerra"

2036 hits
Tags: , ,
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Operazioni segrete nel Mediterraneo: a Cagliari attracca una nave spia tedesca

Scritto da Spiare.com • Sabato, 26 marzo 2011
Una nave della Marina tedesca specializzata nella sorveglianza elettronica, la Oker (A53), appartenente alla Classe Oste tipo 423, è giunta stamani nel porto di Cagliari.

Le autorità portuali hanno reso noto che l'unità navale resterà all'ormeggio sino alla prima decade di aprile per una sosta tecnico-operativa. Nonostante il no comment delle autorità militari, le caratteristiche della Oker, unità costruita appositamente per lo spionaggio dei segnali elettromagnetici (Sigint/Elint), rende probabile che il rischieramento nel capoluogo sardo sia legato in qualche modo al rafforzamento del fianco sud dell'Alleanza Atlantica in coincidenza con l'assunzione del comando delle operazioni per garantire il rispetto della no fly zone sulla Libia. Intorno al punto di ormeggio è stata realizzata una cornice di sicurezza che impedisce ai curiosi di avvicinarsi.

Continua a leggere su Io Spio


>>Continua a leggere "Operazioni segrete nel Mediterraneo: a Cagliari attracca una nave spia tedesca"

1495 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Guerra in Libia, cresce la paura di ritorsioni contro l’Italia

Scritto da Spiare.com • Domenica, 20 marzo 2011 • Commenti 0 • Categoria: Attualità
Da un lato gli attacchi militari scagliati in queste ore dalle forze
della “coalizione dei volenterosi” che sembrano riuscire nell’intento di
accerchiare Muammar Gheddafi e le sue truppe fino a costringerli alla
resa.  Dall’altro, una pesante incognita che si fa pesante come un
macigno: l’incertezza sull’effettiva potenza militare che il Raìs è in
grado di dispiegare contro le nazioni accusate di avergli “voltato le
spalle“.Il presidente Silvio Berlusconi e diversi analisti hanno
assicurato che i missili libici non hanno una gittata tale da
permettere un attacco contro l’Italia. Ma a queste rassicurazioni si
contrappongono molti quesiti legittimati dal fatto che, dopo la revoca
dell’embargo, il regime del Colonnello ha stretto accordi economici con
diversi Stati occidentali, anche nell’ambito degli armamenti bellici.
Così, se non esiste la possibilità di valutare il potenziale militare di
Tripoli, non si esclude la preoccupante ipotesi che Gheddafi possa
sferrare attacchi contro Lampedusa, Linosa o addirittura Pantelleria. Lasciano
riflettere, del resto, le parole espresse dal Raìs nel proclama di
ieri, quando ha annunciato ritorsioni contro Francia, Gran Bretagna e
quel Paese, l’Italia, al quale in prima battuta era stato prontamente
minacciato di restare fuori dall’operazione Alba dell’Odissea.

Continua a leggere su IoSpio


>>Continua a leggere "Guerra in Libia, cresce la paura di ritorsioni contro l’Italia"

1962 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Corea del nord: "verso guerra" con esercitazioni Usa-Sud Corea

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 26 novembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Attualità

La Corea del Nord ha detto oggi che le imminenti esercitazioni militari previste da Corea del Sud e Stati Uniti stanno portando la regione verso la guerra, qualche giorno dopo che Pyongyang ha lanciato il più massiccio bombardamento contro il Sud dal conflitto del 1950-53.


"La situazione della Penisola coreana si sta dirigendo sull'orlo della guerra a causa dello sconsiderato piano di quegli elementi che vogliono effettuare esercitazioni militari contro il (Nord)", scrive l'agenzia di stampa nordcoreana Kcna.Nonostante il linguaggio così aggressivo sia tipico dei media di Stato nordcoreani, data la forte tensione, è stato sufficiente per far calare leggermente il won. La borsa ha chiuso in calo dell'1,3%.Nel pomeriggio a Seoul si è diffuso brevemente il panico quando la televisione ha dato la notizia di colpi d'artiglieria uditi vicino a Yeonpyeong, l'isola nei pressi del conteso confine nel Mar Giallo, colpita martedì scorso dal bombardamento di Pyongyang.


>>Continua a leggere "Corea del nord: "verso guerra" con esercitazioni Usa-Sud Corea"

1904 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Russia, per capo intelligence rischio nuova guerra con Georgia

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 5 novembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Intelligence

Il capo della potente intelligence militare russa ha detto oggi che la Georgia potrebbe attaccare di nuovo l'Ossezia del Sud, la regione schierata con Mosca per il cui controllo i due stati hanno combattuto una guerra l'anno scorso.

Alexander Shlyakhturov, che ad aprile ha preso il comando del Gru -- acronimo russo che sta per Primo direttorato intelligence -- ha detto che la situazione si è deteriorata e ha accusato la Nato di continuare a fornire armi alla Georgia.

"La situazione (dei rapporti) con la Georgia rimane tesa perché le attuali autorità georgiane non soltanto si rifiutano di riconoscere la sovranità di Abkhazia e Ossezia del Sud, ma stanno cercando di in ogni modo di riportare questi due paesi all'interno della propria giurisdizione", ha spiegato in una rara intervista concessa all'agenzia di stampa di stato Itar-Tass.


>>Continua a leggere "Russia, per capo intelligence rischio nuova guerra con Georgia"

2137 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il grande occhio cinese

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 13 agosto 2009 • Commenti 0 • Categoria: Servizi Segreti

Quando scrisse L’arte della guerra, Sun Tzu riservò un intero capitolo all’encomio dello spionaggio. Mancava­no 300 anni alla nascita di Cristo e l’elite cinese mostrò di aver ben chia­ri i vantaggi tattico strategici di una seria intelligence.

Il dominio mongolo non fece che su­blimare le idee di sorpresa, mobilità e astuzia, già professate dal filosofo del IV secolo. Il Paese le assimilò tal­mente che la Costituzione autorita­rio- repubblicana del 1982 non poté fare a meno di elevare im­plicitamente lo spio­naggio a dovere civi­co (artt. 53-54).

Tut­tora vigente, la Carta dell’ 82 esorta il po­polo a preservare i segreti dello Stato (e a supportare gli or­gani dell’intelligence nazionale).


>>Continua a leggere "Il grande occhio cinese "

2679 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

La Nasa dichiara guerra alla Luna: c'è chi teme un contrattacco alieno

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 26 giugno 2009 • Commenti 0 • Categoria: Servizi Segreti

La Nasa, l’agenzia spaziale statunitense, sembra esser pronta a dichiarare guerra alla Luna.

Stando a quanto riportato sulle pagine del tabloid americano The Examiner, infatti, l’ente spaziale americano, già questo prossimo autunno, si servirà di una nuova arma cinetica, del peso di circa 2 tonnellate, capace di lasciare sulla superficie del nostro satellite un cratere largo circa otto chilometri.

Il progetto della Nasa, ribattezzato “LCROSS Mission” (Lunar Crater Observation and Sensing Satellite), mira a scovare eventuali fonti d’acqua nel sottosuolo lunare, risorsa indispensabile per la futura colonizzazione del satellite.

La Nasa dichiara guerra alla Luna - Uno scopo puramente scientifico dunque che potrebbe tuttavia creare tensioni tra l’umanità e gli extraterrestri. Secondo gli ex astronauti americani Buzz Aldrin e Neil Armstrong, convinti sostenitori del fatto che gli alieni non solo esistano ma siano persino a noi molto vicini, con colonie situate sul lato nascosto della Luna, bombardare la superficie del satellite naturale della Terra potrebbe esser considerato un atto ostile e per questo rischia di innescare una guerra.


>>Continua a leggere "La Nasa dichiara guerra alla Luna: c'è chi teme un contrattacco alieno"

15093 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!