Finanziere, è caccia alle spie

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 21 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

Fonte: Laprovinciapavese - Le indagini sono partite a febbraio, con i primi sospetti, e non sono ancora concluse. L’i nchiesta sulla “fabbrica di notizie” che ha portato agli arresti domiciliari del finanziere di Broni Fabio Diani, 38 anni, in servizio al comando di Pavia, e a un avviso di garanzia per il giornalista Amadori, riguarderebbe altre “spie”.

Nell’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Roberta Nunnari di Milano ci sarebbero riferimenti, oltre che a Panorama, anche ad altre testate che avrebbero utilizzato per i propri servizi giornalistici i dati provenienti dall’archivio Ser.P.I.Co, la banca dati in dotazione dell’Agenzia delle entrate e, appunto, della guardia di Finanza. L’archivio raccoglie di ogni contribuente informazioni fiscali e patrimoniali. Dai redditi fino alle bollette domestiche. Dati di cui potrebbero avere beneficiato anche altre persone. E non per forza giornalisti.


>>Continua a leggere "Finanziere, è caccia alle spie"

2876 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

G8, in campo anche i servizi segreti

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 1 giugno 2009 • Commenti 0 • Categoria: Intelligence

L'AQUILA Si aggiravano nella Scuola della Guardia di finanza a Coppito diversi giapponesi, ieri in città per i preparativi, anche in termini di sicurezza, per il G8.

Anche la Procura della Repubblica ha avviato una serie di indagini preventive per il G8. La notizia è stata data dal Procuratore capo della Repubblica Alfredo Rossini dopo il vertice che Rossini ha tenuto con diversi investigatori tra cui il dirigente della Digos della Questura, Giuseppina Terenzi. «Le persone che avete visto fuori - ha detto Rossini - sono investigatori che appartengono alla direzione investigativa antimafia che si rivolgono a me per coordinare le investigazioni per il G8.

Le indagini che sono state aperte sono rivolte a quelle persone che potrebbero creare problemi». Alla domanda se erano presenti anche rappresentanti dei servizi segreti, il Procuratore ha risposto che «ci sono forze importanti per la tutela dello Stato».

Intanto prosegue senza sosta l'inchiesta avviata dalla Procura della Repubblica volta ad accertare eventuali responsabilità sui crolli del post-terremoto.


>>Continua a leggere "G8, in campo anche i servizi segreti"

1962 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Italiani spiati dal Titano Indagine su divise e avvocati

Scritto da Spiare.com • Sabato, 23 maggio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Attualità

La Guardia di Finanza di Rimini sta per scoperchiare un’altra 'pentola' del Titano con effetti potenzialmente devastanti anche per la provincia di Rimini e di Pesaro.

Le Fiamme gialle indagano anche su possilibili responsabilità tra le forze dell'ordine italiane che avrebbero agevolato le attività illecite e su avvocati riminesi che si sarebbero avvalsi di tali informazioni.

Le Fiamme gialle hanno da tempo avviato indagini su alcune società di investigazione privata che hanno sede a San Marino ma che che effettuano di fatto la loro attività professionale in Italia.


>>Continua a leggere "Italiani spiati dal Titano Indagine su divise e avvocati"

34692 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Mafia, sequestro beni Palermo: imprenditore tradito da microspie

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 5 dicembre 2008 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni
La Guardia di Finanza ha sequestrato oggi agli eredi dell'uomo un patrimonio di oltre 250 milioni di euro, tra società commerciali e beni mobili e immobili.

Confida al proprio fratello di avere riconosciuto come suo uno dei 'pizzini' trovati nel covo del boss mafioso Bernardo Provenzano subito dopo la sua cattura e pubblicato su un quotidiano, ma non sa di essere intercettato. Cosi', parla anche liberamente del capomafia di Trapani, Matteo Messina Denaro, tuttora latitante. E' stato tradito da una microspia Paolo Sgroi, l'imprenditore palermitano indagato per associaizone mafiosa e morto nell'ottobre scorso. La Guardia di Finanza ha sequestrato oggi ai suoi eredi un patrimonio di oltre 250 milioni di euro, tra societa' commerciali e beni mobili e immobili.

Nel 'pizzini' trovato dalla Polizia nel covo di Montagna dei Cavalli Sgroi faceva riferimento alle catene di supermercati in Sicilia. Ma nell'intercettazione si diceva convinto di non essere "facilmente identificabile". Nella stessa conversazione Sgroi dice al fratello che si deve "liberare di qualcosa" da consegnare il giorno successivo. Cosi', i finanzieri si mettono sulle sue tracce e all'indomani sequestrano un pacco contenente 450.000 euro destinati a una banca svizzera.


>>Continua a leggere "Mafia, sequestro beni Palermo: imprenditore tradito da microspie"

2379 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!