Il Facebook per le spie

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 13 agosto 2009 • Commenti 0 • Categoria: Servizi Segreti

Credevate che i social networks servissero solo per propagandaere l'ennesimo gruppo "Per quelli che..."?

La vostra più alta opinione riguardo a Twitter e Facebook si fermava al serivzio "ricordami del compleanno di..."? Bene, da oggi in poi tutto ciò cambierà, perchè?

Lo ha deciso l'Intelligence USA con l'apertura di A-Space.

Cos'è? Il social network dei servizi segreti americani.

Ebbene sì, al progetto hanno aderito CIA, FBI e le altre 14 agenzie di Intelligence che compongono l' IC (che non è una tassa sulla casa, ma la sigla per United States Intelligence Community).


>>Continua a leggere "Il Facebook per le spie"

2599 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Washington: in una «casa del mistero» l'Fbi spia l'ambasciata russa

Scritto da Spiare.com • Martedì, 21 aprile 2009 • Commenti 0 • Categoria: Intelligence
Un edificio vicino alla sede diplomatica sarebbe usato per sorvegliare chi entra e chi esce dalla residenza

E’ la casa dei misteri. Tre piani, più un solaio con tre ampie finestre. Fino a pochi giorni fa le tendine era tutte abbassate e c’era una luce accesa – anche di giorno – sul portico di ingresso.

Un edificio anonimo che “guarda” l’ingresso principale dell’ambasciata russa a Washington. Una posizione ideale: si vede bene chi entra e chi esce. Ora, secondo alcune indiscrezioni, la casa sarebbe una postazione usata dall'Fbi per tenere d’occhio la rappresentanza diplomatica.

SEGRETO SVELATO - Già un anno fa una tv aveva “svelato” il segreto scoprendo persino una macchina fotografica dietro uno dei finestroni dell’ultimo piano. Poi con una ricerca mirata su Internet – interrogando siti a pagamento che forniscono ogni genere di informazioni – i reporter hanno scoperto che la casa apparteneva proprio all’Fbi.


>>Continua a leggere "Washington: in una «casa del mistero» l'Fbi spia l'ambasciata russa "

2339 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Violati i segreti del Pentagono:rubati i piani sul caccia del futuro

Scritto da Spiare.com • Martedì, 21 aprile 2009 • Commenti 0 • Categoria: Intelligence

I segreti del più costoso progetto militare statunitense sono stati "rubati" attraverso un attacco informatico. A rivelarlo è il Wall Street Journal secondo cui altro materiale sensibile, legato al sistema di distribuzione elettrica e ad altre infrastrutture Usa, è finito nelle mani di "spie" straniere.

SISTEMA DI DIFESA - Il progetto in questione - del valore di 300 miliardi di dollari - si chiama "Joint Strike Fighter": i pirati informatici sono riusciti a penetrare nel sistema e a copiare i dati relativi al design dei sistemi elettronici del super bombardiere F-35 Lightning II - l'ultimo modello di tecnologia aerospaziale - svelando dunque i potenziali sistemi di difesa dall'aereo stesso.


>>Continua a leggere "Violati i segreti del Pentagono:rubati i piani sul caccia del futuro"

2343 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Da anni l’FBI spia i sospetti grazie ad uno spyware

Scritto da Spiare.com • Domenica, 19 aprile 2009 • Commenti 0 • Categoria: Internet e sicurezza
Negli scorsi anni, uno spyware prodotto dall’FBI ha avuto una grande importanza per quanto riguarda le indagini in casi di estorsione, minaccie terroristiche e attacchi da parte di hacker.

Questa applicazione, denominata CIPAV (”computer and internet protocol address verifier”) è stata programmata per infiltrarsi nel computer di un sospettato, raccogliere un buon numero di informazioni e mandare tutto a un server dell’FBI posizionato in Virginia.
 
Il fatto che venisse utilizzato un simile sistema era già emerso nel 2007 ma solo nelle scorse settimane è stato reso noto il fatto che l’FBI abbia avuto le autorizzazioni necessarie per poterlo utilizzare in un più vasto raggio di casi. Ciò che però hanno fatto notare i legali del Dipartimento di Giustizia è che l’estrema popolarità di questo programma, e il suo conseguente abuso potrebbero portare a difficoltà legali per quanto riguarda le possibili contestazioni sul diritto alla privacy.


>>Continua a leggere "Da anni l’FBI spia i sospetti grazie ad uno spyware"

2083 hits
Tags: , ,
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!