Echelon Italia, ovvero la rete riservata RIS

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 24 febbraio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Servizi Segreti

“We are watching you”: “ti stiamo osservando”. Dallo spazio, infatti, qualcuno ci spia. Non si tratta di extraterrestri, ma di satelliti controllati segretamente dai governi.

A confronto le intercettazioni telefoniche di spioni pubblici e privati che hanno coinvolto la Telecom (Tavaroli e soci), sono una bazzecola.
L’aria e il cielo sono intrisi di segnali elettronici. Intercettarli è facile come raccogliere la pioggia con un secchio. Numerosi cittadini, anche italiani, ora sono schedati elettronicamente, grazie ai prodigi di un braccio supersegreto dell’ex Sismi, specializzato in spionaggio d’ogni genere e guerra elettronica. E’ tutto documentato nei fascicoli personali: dalle credenze religiose a quelle politiche, fino alle attività professionali e del tempo libero. Siamo controllati e sorvegliati da tempo a nostra insaputa. “Il presidente del Consiglio Berlusconi, se non fosse troppo distratto dalle donne facili, dovrebbe informare subito le Commissioni parlamentari competenti: Affari costituzionali e Difesa” dichiara l’ammiraglio Falco Accame, già Presidente della Commissione parlamentare Difesa.

Allora signor Ministro alla Difesa Ignazio La Russa, chi gestisce questa struttura, quale tipo di informazione utilizza e di quale mandato politico gode?
Esistono fondati sospetti che tale sistema di spionaggio, al di fuori del controllo parlamentare, possa venire utilizzato per fini difformi da quelli della sicurezza e della pace. Ma di che si tratta?

IoSpio


>>Continua a leggere "Echelon Italia, ovvero la rete riservata RIS"

2354 hits
Tags:
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

RIS, l'orecchio dei servizi segreti italiani. Ecco il grande fratello militare

Scritto da Spiare.com • Domenica, 13 settembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Servizi Segreti

Non si tratta di extraterrestri, ma di satelliti controllati segretamente dai governi. A confronto le intercettazioni telefoniche di spioni pubblici e privati che hanno coinvolto la Telecom (Tavaroli e soci), sembrano una bazzecola.

L'aria e il cielo sono intrisi di segnali elettronici. Intercettarli è facile come raccogliere la pioggia con un secchio.

Numerosi cittadini con la fedina penale immacolata, ora sono schedati elettronicamente, grazie ai prodigi di un braccio supersegreto dell'ex Sismi, specializzato in spionaggio d'ogni genere e guerra elettronica.

E' tutto documentato nei fascicoli personali: dalle credenze religiose a quelle politiche, fino alle attività professionali e del tempo libero. Siamo controllati e sorvegliati da tempo a nostra insaputa.

Il presidente del Consiglio Berlusconi, se non fosse troppo distratto dalle donne - e ricattabile - dovrebbe informare subito le Commissioni parlamentari competenti: Affari costituzionali e Difesa.

Signor ministro La Russa chi gestisce questa struttura, quale tipo di informazione utilizza e di quale mandato politico gode? Esistono fondati sospetti che tale sistema di spionaggio al di fuori del controllo parlamentare, possa venire utilizzato per fini difformi da quelli della sicurezza e della pace? Ma di che si tratta?


>>Continua a leggere "RIS, l'orecchio dei servizi segreti italiani. Ecco il grande fratello militare "

6133 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Intercettazioni, dalle microspie a Echelon

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 12 dicembre 2008 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni
La recente approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del Disegno di legge sulle intercettazioni, che ne vieta l’uso per i reati con pena inferiore ai 10 anni ha suscitato molte polemiche e ha portato all’attenzione dell’opinione pubblica questo strumento di indagine su cui è forse necessario fornire qualche chiarimento tecnico.

Per intercettazione si intende la captazione in modo clandestino, mediante strumenti meccanici o elettronici, di una comunicazione o di una conversazione riservata da parte di un soggetto terzo rispetto agli interlocutori. Le intercettazioni possono riguardare le comunicazioni telefoniche (intercettazioni telefoniche) come pure i colloqui tra presenti, all'insaputa di almeno uno degli interessati (intercettazioni ambientali).

Queste ultime sono realizzate tramite l’inserimento di microfoni di dimensioni ridottissime, comunemente denominati microspie, nei luoghi di residenza, di lavoro o, più in generale, di frequentazione degli indagati. Le microspie captano le conversazioni e le ritrasmettono nelle immediate vicinanze o, tramite linea telefonica, in un qualsiasi luogo collegato, dove il segnale viene registrato.

Le metodologie con cui vengono concretamente eseguite i due tipi di intercettazioni sono al passo con l’evoluzione tecnologica. Dall'impiego del classico 'translatore', materialmente installato lungo la linea analogica che collegava gli apparecchi utilizzati dai soggetti interessati alla conversazione da registrare, si è passati all'esecuzione di operazioni di intercettazione nelle quali la captazione avviene da punti di ascolto lontani, direttamente sul numero di un'utenza e indipendentemente dalla rete utilizzata.

La telefonia mobile ha potenziato nuove forme di controllo che prescindono dal numero impiegato dall'utenza cellulare, dirette a verificare tutte le chiamate/messaggi in entrata o in uscita da quell'apparecchio. Oggi, illegalmente, è possibile acquistare in rete uno dei tanti modelli di telefonini spia (spy phone), prodotti da case importanti. Basta regalarlo alla persona da spiare per entrare immediatamente nella sua vita privata.

Un cellulare spia è un normale telefono cellulare, al cui interno viene installato uno speciale software che permette di controllarne tutte le funzioni a distanza, mediante un altro telefono, chiamato telefono pilota. Gli apparecchi che maggiormente si prestano a tale tipo di modifica sono gli smartphone, telefonini con sistema operativo ‘symbian’ oppure ‘windows mobile’.


>>Continua a leggere "Intercettazioni, dalle microspie a Echelon"

2294 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!