Sul Duomo vigilano le spie elettroniche

Scritto da Spiare.com • Sabato, 1 maggio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

Sono invisibili. Eppure sono tanti: seimila, piazzati su ciascuno dei blocchi in marmo - di diversa grandezza, delle dimensioni di una sedia o di un’automobile - che compongono la cupola del Duomo di Torino progettata da Guarino Guarini e andata in fiamme la notte tra l’11 e il 12 aprile 1997.Nel cantiere che la sta rimettendo a nuovo si sta portando avanti un esperimento che non ha eguali al mondo: sfruttare le nanotecnologie per fare in modo che questo gioiello architettonico non si sgretoli mai più.

Gli ingegneri e i tecnici di Lachesi, una società nata nell’incubatore d’imprese del Politecnico, insieme con l’ateneo e l’Istituto Boella, stanno tessendo poco alla volta - sotto la regia del ministero dei Beni culturali - una rete che dovrà monitorare istante per istante tutta la cappella, percepire ogni vibrazione, movimento, frattura, e prevenire eventuali rotture o crolli. Evitare, insomma, quel che è avvenuto il 30 marzo alla Domus Aurea di Roma, quando la volta d’ingresso è crollata perché uno dei blocchi si era sfaldato e nessuno se ne era accorto.


>>Continua a leggere "Sul Duomo vigilano le spie elettroniche"

1926 hits
Tags: ,
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!