Dopo 20 anni torna la guerra di spie gli 007 infedeli frenano le indagini

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 17 maggio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

Come vent'anni fa c'è una guerra di spie, come vent'anni fa all'Addaura ci sono i "buoni" e i "cattivi" all'ombra delle stragi di Palermo.

Ci sono 007 che collaborano con i procuratori per avvicinarsi alla verità e ci sono altri 007 che depistano, minacciano, che provano a penetrare nel segreto dell'indagine. Due pezzi di Stato come ai tempi di Falcone, come sempre.

In questo pericoloso "gioco" che ha come posta la scoperta di chi decise di mettere bombe in Sicilia nel 1992, le nuove inchieste scavano nel passato e fanno affiorare mese dopo mese dettagli su quella strategia della tensione.


>>Continua a leggere "Dopo 20 anni torna la guerra di spie gli 007 infedeli frenano le indagini"

1753 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Spie in divisa, trovate microtelecamere

Scritto da Spiare.com • Martedì, 19 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

Micro-telecamere di precisione, sofisticate attrezzature telematiche, ma anche oggetti di valore, ad esempio orologi, ritenuti rubati.

Tutto materiale custodito nel suo appartamento della zona ospedaliera dal sostituto commissario della Dia Giuseppe Savarese, in carcere con l´accusa di aver copiato illegalmente file dell´inchiesta "Magnanapoli" sugli appalti e ora sospettato di aver messo in piedi una «struttura» che svolgeva attività di spionaggio illegale.

Ieri l´abitazione è stata nuovamente perquisita dagli agenti del centro Dia di Napoli, che lavorano in sintonia con la Procura. E stavolta all´atto investigativo hanno partecipato anche il procuratore aggiunto Rosario Cantelmo e i pm Vincenzo D´Onofrio e Raffaello Falcone, che coordinano le indagini insieme al pm Pierpaolo Filippelli.

I magistrati hanno voluto visionare di persona i luoghi finiti al centro dell´inchiesta in attesa che la documentazione raccolta venga esaminata alla luce del quadro delineato da questi mesi di indagine.


>>Continua a leggere "Spie in divisa, trovate microtelecamere"

2217 hits
Tags: ,
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

I segreti dei «controspioni» nella Dia

Scritto da Spiare.com • Sabato, 16 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

Una donna è stata filmata 35 volte mentre entrava in un albergo di Torre del Greco - tra il 2001 e il 2003 - mentre ci sono chiari riferimenti alle «mission» in Brasile. Eccolo il tariffario dei presunti spioni in servizio per la Dia di Napoli, ma anche in altri reparti investigativi tra cui l’ufficio di pg della Procura.

È il tariffario sequestrato in casa del sostituto commissario Giuseppe Savarese, presunto promotore della centrale di spionaggio clandestina finita al centro delle indagini della Dda di Napoli.

Un tassello in più sulla presunta rete clandestina di 007, in una vicenda che va raccontata da un paio di premesse: le indagini sui presunti poliziotti infedeli sono condotte dalla Dda di Napoli in piena sinergia con la Dia di Napoli, guidata dal capocentro Maurizio Vallone, anche a tutela di un apparato investigativo che ha macinato negli anni arresti e sequestri contro clan e malaffare.


>>Continua a leggere "I segreti dei «controspioni» nella Dia"

2554 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Fece assolvere il figlio di Bidognetti: arrestato perito corrotto

Scritto da Spiare.com • Martedì, 14 luglio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni

Gli uomini della Dia di Napoli e Catania hanno arrestato l’ingegner Alberto Alfio Natale Fichera, docente universitario catanese, che avrebbe falsificato delle intercettazioni telefoniche per scagionare noti esponenti della camorra campana quali Aniello Bidognetti, esponente del clan dei Casalesi, il boss Luigi Cimmino dell’omonimo clan napoletano e il partecipe di quest’ultimo Vincenzo Tammaro.

Le indagini si sono basate sulle dichiarazioni di diversi collaboratori di giustizia. Questi hanno riferito che Aniello Bidognetti, figlio del boss in carcere Francesco (alias “Cicciotto ‘e mezzanotte”), Cimmino e Tammaro avevano organizzato ed eseguito il duplice omicidio di Enrico Ruffano e Giuseppe Consiglio, avvenuto a Napoli il 28 aprile 1999. Seppur intercettati (in particolare Bidognetti e Tammaro) durante le fasi preparatorie, contestuali e immediatamente successive al delitto, i tre erano stati assolti a fronte di un versamento di denaro in favore del perito che aveva avuto incarico dalla Corte di Assise di Napoli di identificare coloro che avevano preso parte alle compromettenti intercettazioni.


>>Continua a leggere "Fece assolvere il figlio di Bidognetti: arrestato perito corrotto"

4754 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!