Microsoft: la privacy perfetta non esiste

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 4 agosto 2010 • Commenti 0 • Categoria: Privacy

Un lungo post, scritto dal general managerDean Hachamovitch, attualmente a capo della squadra di sviluppatori impegnati su Internet Explorer 8. Un'occasione per spiegarsi, per chiarire alcuni punti su InPrivate Filtering, ovvero la feature del browser made in Redmond finita tra di recente tra le pagine del Wall Street Journal. Un dibattito interno sarebbe avvenuto nel 2008, quando gli alti rappresentanti del marketing e dell'advertising di BigM l'avrebbero spuntata sugli stessi sviluppatori di IE8, desiderosi di rendere il nuovo browser all'avanguardia per quanto concerne la tutela della privacy online.

Ma non esisterebbe una feature perfetta, non per una tutela ottimale della riservatezza degli utenti. Almeno secondo Hachamovitch, che ha ora offerto il punto di vista ufficiale di Microsoft all'interno di un post apparso sul blog ufficiale di Internet Explorer. Alcune delle tecnologie attualmente utilizzate per il tracciamento sarebbero allo stesso tempo essenziali per molte funzionalità basilari online.


>>Continua a leggere "Microsoft: la privacy perfetta non esiste"

2318 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!