Le cimici della Finanza spiavano i colleghi: «Ti posso dare i 150 euro che ho in tasca»

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 13 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni

Gli hanno sottoposto in visione un album in cui c’erano le fotografie di 106 finanzieri. Dopo averne riconosciuti tre, la Procura di Bari ha avviato l’inchiesta che culminata con gli arresti di ieri. Si chiama L. G., operava nel porto di Bari, ed è il testimone chiave di tutta la vicenda.

L’uomo il 3 ottobre 2006 aveva riferito agli investigatori «circostanze ed episodi afferenti ad evenienze delittuose ascrivibili - scrive il gip del Tribunale di Bari nelle 144 pagine dell’ordinanza di custodia cautelare - a militari appartenenti alla Guardia di Finanza e in servizio presso la locale area portuale, dei quali era in grado di conoscere i volti». 

La consegna del denaro sarebbe avvenuta all’interno di due gabbiotti del «posto di dogana». Le microspie il 17 gennaio 2007 intercettano una conversazione tra il brigadiere Antonio Fabiano, il finanziere scelto Salvatore Petrone, il brigadiere Giuseppe Brignone. Un uomo aveva proposto all’imbarco per un Paese extra Ue otto automezzi presentandosi al posto di dogana privo della bolletta doganale per l’esportazione. 


>>Continua a leggere "Le cimici della Finanza spiavano i colleghi: «Ti posso dare i 150 euro che ho in tasca»"

2096 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!