Cina: i provider sorveglino gli utenti

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 28 dicembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Privacy

La Cina di Xi Jinping, il leader appena chiamato a guidare il Paese nel prossimo decennio, non promette bene sul fronte dei diritti civili. L’agenzia ufficiale Xinhua ha appena annunciato un giro di vite sulle regole per l’accesso a Internet, mascherandolo da iniziativa per tutelare e proteggere le “informazioni personali”.

In pratica, viene ora richiesto a chi naviga di identificarsi in maniera chiara per accedere alla Rete, vietando qualsiasi possibilità di navigazione anonima. Per la Bbc, che ha rilanciato oggi la notizia con grande rilievo sulla propria homepage, la nuove regole potrebbero essere una risposta alle iniziative con cui negli ultimi tempi milioni di cinesi hanno sollevato dibattiti non autorizzati sul web e sui social network, mettendo nel mirino tra l’altro esponenti corrotti della leadership del Partito Comunista.  


>>Continua a leggere "Cina: i provider sorveglino gli utenti"

1768 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Corea del nord: "verso guerra" con esercitazioni Usa-Sud Corea

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 26 novembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Attualità

La Corea del Nord ha detto oggi che le imminenti esercitazioni militari previste da Corea del Sud e Stati Uniti stanno portando la regione verso la guerra, qualche giorno dopo che Pyongyang ha lanciato il più massiccio bombardamento contro il Sud dal conflitto del 1950-53.


"La situazione della Penisola coreana si sta dirigendo sull'orlo della guerra a causa dello sconsiderato piano di quegli elementi che vogliono effettuare esercitazioni militari contro il (Nord)", scrive l'agenzia di stampa nordcoreana Kcna.Nonostante il linguaggio così aggressivo sia tipico dei media di Stato nordcoreani, data la forte tensione, è stato sufficiente per far calare leggermente il won. La borsa ha chiuso in calo dell'1,3%.Nel pomeriggio a Seoul si è diffuso brevemente il panico quando la televisione ha dato la notizia di colpi d'artiglieria uditi vicino a Yeonpyeong, l'isola nei pressi del conteso confine nel Mar Giallo, colpita martedì scorso dal bombardamento di Pyongyang.


>>Continua a leggere "Corea del nord: "verso guerra" con esercitazioni Usa-Sud Corea"

1695 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

La Cina spia gli Usa. Hacker “rubano” il traffico Internet

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 19 novembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Sorveglianza Informatica

I cinesi hanno dimostrato, ancora una volta, cosa sono capaci di fare su Internet. L’8 aprile per 18 minuti una compagnia statale di Pechino ha dirottato il 15 per cento del traffico verso un suo server. Una manovra che ha interessato strutture di governo e militari statunitensi. In un rapporto presentato al Congresso Usa c’è l’elenco: Us Army, Navy, Air Force, Marines, ufficio del segretario alla Difesa, Dipartimento del commercio, Nasa.

Non contenti i «pirati» hanno pescato anche nel settore civile: coinvolti i siti della Microsoft, Dell e Yahoo. Problemi sono stati segnalati anche in Corea del Sud e India. Non è chiaro se oltre a manipolare il flusso dei dati, i cinesi sono stati in grado di vedere il contenuto.


>>Continua a leggere "La Cina spia gli Usa. Hacker “rubano” il traffico Internet"

3106 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

La Cina dichiara guerra alla Rete

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 1 aprile 2010 • Commenti 0 • Categoria: Internet e sicurezza

Violate alcune caselle e-mail di giornalisti di istanza in Cina e a Taiwan. Benché non si sia ancora certi che questi attacchi siano stati voluti dal governo di Pechino sono troppe le somiglianze con quelli recenti perpetrati ai danni di Google e che hanno dato il via ad una querelle tra le autorità e Big G, convincendo quest’ultimo a lasciare progressivamente il mercato cinese.

Dopo Google è ora Yahoo a finire sotto il fuoco nemico.

Il Foreign Correspondant Club of China (FCCC) ha comunicato che sono almeno otto le caselle e-mail di altrettanti giornalisti ad essere state violate.


>>Continua a leggere "La Cina dichiara guerra alla Rete"

1811 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Cina: quotidiano accusa Google di collusione con spie americane

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 24 marzo 2010 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

Un quotidiano del partito comunista cinese ha accusato oggi Google di collusione con spie americane, dicendo che la decisione dell'azienda di ritirarsi dalla Cina a causa della censura giustifica gli sforzi di Pechino di promuovere una tecnologia sviluppata in casa.


L'ultimo colpo al gigante della ricerca su Internet è giunto dal Quotidiano del Popolo, principale giornale del partito comunista al potere.


"Per il popolo cinese, Google non è dio e anche se ha inscenato uno spettacolo su questioni politiche e su valori, ancora non è dio", è scritto su un commento sulla prima pagina del giornale.


>>Continua a leggere "Cina: quotidiano accusa Google di collusione con spie americane"

1922 hits
Tags: , ,
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Cybercrimine: Cina chiude sito-scuola per hacker

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 8 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Internet e sicurezza

Lezioni a pagamento di tecnica del crimine informatico con tanto di materiale 'didattico' e compiti per casa: la polizia cinese ha chiuso 'Black Hawk Safety Net', sito web dedicato all'addestramento di cybercriminali. Tre persone sono state arrestate e sono sotto sequestro nove server e 1,7 milioni di yuan (circa 182 mila euro).


L'operazione sarebbe avvenuta a novembre scorso, ma la notizia è stata diffusa soltanto oggi dai principali organi di stampa cinesi e come prevedibile ha assunto una vasta eco considerando il braccio di ferro tra Google e Pechino per i tentativi di hackeraggio provenienti dal Paese asiatico.

Oltre a confermare quello che gli esperti di sicurezza informatica ripetono da tempo: il cibercrimine si sta evolvendo assumendo caratteri planetari e addestrando e reclutando adepti on line. "Ci sono decine di milioni di siti che insegnano come costruire una mail-bomb, un virus o come generare falsi codici per le carte di credito - spiega all'ANSA l'avvocato Massimo Melica, esperto di diritto applicato alle nuove tecnologie.

Spesso questi siti vengono chiusi perché violano il diritto d'autore ma di un'operazione come quella in Cina non ho memoria".


>>Continua a leggere "Cybercrimine: Cina chiude sito-scuola per hacker"

2065 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Dalla Cina attacchi "invisibili" "Migliaia di aziende Usa spiate"

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 4 febbraio 2010 • Commenti 2 • Categoria: Sorveglianza Informatica

NON c'è solo Google nel mirino degli hacker. Dopo la guerra-lampo tra l'azienda di Mountain View e il governo cinese, di cui il colosso del web denunciava gli attacchi informatici verso i propri server, arriva un rapporto da Mandiant, un'azienda statunitense che opera nel campo della sicurezza informatica forense. Un documento che - come riporta Wired - fa sobbalzare sulla sedia perché individua e mette in luce tre dati significativi. Eccoli:

Primo elemento. Le aziende (americane) sotto attacco informatico da parte di hacker asiatici non sono una o due e nemmeno cinquanta. Si tratterebbe di migliaia di imprese e istituzioni, tra queste anche diverse adette alla sicurezza nazionale.

Secondo elemento. A quanto dichiara Mandiant, che ha illustrato il suo report a una conferenza sul cyber-crimine sponsorizzata dal dipartimento della Difesa americano, siamo di fronte a una nuova forma di attacco informatico. Non più una semplice intrusione per carpire dati, ma un tipo di infiltrazione a lunga permanenza, che Mandiant chiama APT: Advanced Persistent Threat, ovvero minaccia avanzata e persistente.


>>Continua a leggere "Dalla Cina attacchi "invisibili" "Migliaia di aziende Usa spiate""

1905 hits
Tags: ,
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Gli 007 inglesi contro la Cina. «Spiano i nostri uomini d'affari»

Scritto da Spiare.com • Domenica, 31 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

L'MI5 punta il dito contro la Cina, accusandola di spiare e rubare informazioni dai top manager britannici - con un vero e proprio sistema di esche, che va dai regali elettronici dotati di microspie fino a fanciulle compiacenti - per poi ricattarli e carpire segreti commerciali.

Un documento dell'Agenzia per la sicurezza e il controspionaggio del Regno Unito (i servizi segreti interni) riporta come agenti segreti dell'Esercito e del Ministero degli interni cinese hanno, ad esempio, abbordato uomini d'affari britannici alle fiere ed esposizioni internazionali con l'offerta di «regali» o di «ospitalità sontuose».

Nei doni - anche telecamere e pennette USB - erano contenuti dei virus Triojan in grado di attaccare i computer e aprirli a un accesso remoto gestito dagli stessi cinesi.

Nelle 14 pagine del rapporto «confidenziale» - ripreso dal britannico Sunday Times - l’MI5 scrive che il governo cinese «rappresenta una delle minacce più gravi per il Regno unito», tanto per questo sistema di spionaggio, che per una capillare utilizzo di hackeraggio elettronico ai danni di compagnie nei settori più disparati, dalla difesa, all'energia, alle comunicazioni.


>>Continua a leggere "Gli 007 inglesi contro la Cina. «Spiano i nostri uomini d'affari»"

1720 hits
Tags: , , ,
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Collegamenti Internet: chiavette, modem e strutture fatte da Huawei. La Cina spia? Molti lo temono.

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 2 dicembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

Huawei occupa il secondo posto nella classifica mondiale delle apparecchiature per telefoni cellulari. L’azienda cinese, con sede a Shenzhen, ha superato Alcatel-Lucent e Nokia-Siemens, mentre al primo posto resiste Sony Ericsson.

E in merito alle chiavette per connettersi in mobilità, Huawei è leader di mercato, soprattutto in Europa. Huawei, non fa paura solo ai concorrenti, ma anche ai governi di Stati Uniti, Gran Bretagna e Australia.

E non per le chiavette Internet USB, spiega Angelo Aquaro su Reppublica.it, ma per la tecnologia che Huawei fornisce ai gestori delle linee per lo sviluppo della banda larga mobile. Huawei sarebbe troppo legata al governo e ai vertici militari cinesi. Ren Zhenfei, fondatore dell’azienda, per anni ha prestato servizio nell’Esercito di liberazione del popolo, occupandosi proprio di tecnologia e software. Un legame che, secondo alcuni dossier, non sarebbe mai stato scisso, anzi.


>>Continua a leggere "Collegamenti Internet: chiavette, modem e strutture fatte da Huawei. La Cina spia? Molti lo temono."

3684 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!