Cina: i provider sorveglino gli utenti

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 28 dicembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Privacy

La Cina di Xi Jinping, il leader appena chiamato a guidare il Paese nel prossimo decennio, non promette bene sul fronte dei diritti civili. L’agenzia ufficiale Xinhua ha appena annunciato un giro di vite sulle regole per l’accesso a Internet, mascherandolo da iniziativa per tutelare e proteggere le “informazioni personali”.

In pratica, viene ora richiesto a chi naviga di identificarsi in maniera chiara per accedere alla Rete, vietando qualsiasi possibilità di navigazione anonima. Per la Bbc, che ha rilanciato oggi la notizia con grande rilievo sulla propria homepage, la nuove regole potrebbero essere una risposta alle iniziative con cui negli ultimi tempi milioni di cinesi hanno sollevato dibattiti non autorizzati sul web e sui social network, mettendo nel mirino tra l’altro esponenti corrotti della leadership del Partito Comunista.  


>>Continua a leggere "Cina: i provider sorveglino gli utenti"

2375 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

IRAN: COSÌ RIUSCIAMO A ELUDERE LA CENSURA CON LA POSTA SUL WEB

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 29 giugno 2009 • Commenti 1 • Categoria: Intercettazioni

I collegamenti sono sempre più difficili, il telefono non funziona, non possiamo mandare sms, ma in rete circolano le istruzioni per non farsi intercettare. Ogni tanto arrestano qualcuno e vanno in cerca del suo computer e del suo cellulare, hanno ripreso a sequestrare le parabole. Ma credo che lo facciano per spaventarci: non esistono prigioni in grado di contenerci tutti. Mousavi da Face Book ha attaccato duramente la stampa e la Tv del regime.
Mir Hossein Mousavi nella sua pagina di Face Book continua ad attaccare i giornali e la televisione del regime. Nel comunicato numero 7 affermava che «l'onda verde andrà avanti nelle possibilità sancite dalle leggi» e inoltre denunciava «i gravi attachi e le intimidazioni a Kalemeh», il giornale legato a lui, che il 22 giugno era stato invaso dalla polizia che aveva arrestato i giornalisti.


>>Continua a leggere "IRAN: COSÌ RIUSCIAMO A ELUDERE LA CENSURA CON LA POSTA SUL WEB"

2499 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

La Cina all’industria dei Pc: «Vendeteli assieme ai filtri»

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 8 giugno 2009 • Commenti 0 • Categoria: Sorveglianza Informatica

Il governo cinese ha dato l'annuncio ai produttori di hardware di tutto il mondo: a partire dall’inizio di luglio, i computer destinati alle vendite nel Paese dovranno essere venduti assieme a un software che impedisca l'accesso ai siti internet vietati.

FILTRO OBBLIGATORIO - Due le opzioni a disposizione dei produttori: inserire il programma di default nelle macchine o venderlo assieme ai Pc, su dischetto, pronto per l’installazione. Oppure - terza alternativa - scegliere di non sottostare all’obbligo imposto e rinunciare quindi a un’importante fetta di mercato.

Tuttavia, secondo i rappresentanti dell’industria dei computer che hanno esaminato il software prescelto dal governo (che in pratica collegherebbe ogni Pc al mega database dei siti «banned»), l’installazione del programma in questione da parte degli utenti potrebbe causare malfunzionamenti del sistema e renderlo vulnerabile ad attacchi, senza contare che per gli internauti non sarebbe facile determinare quali contenuti vengono bloccati e quali no.

Hewlett-Packard - il produttore americano che detiene la fetta più grande del mercato cinese - ha dichiarato di essere già in contatto con il governo del Paese al fine di trovare il modo migliore per affrontare la questione, e che l’intenzione è quella di fornire un prodotto che soddisfi le esigenze dei consumatori in termini di qualità e sicurezza, nell’osservanza delle limitazioni imposte.


>>Continua a leggere "La Cina all’industria dei Pc: «Vendeteli assieme ai filtri»"

2704 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!