Controspionaggio dei clan. "Anticipano le nostre mosse"

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 21 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Controspionaggio

DOPPIO colpo ai Casalesi. Dopo i grandi boss si fa pulizia di eredi e luogotenenti. Ma esiste un altro lato, oscuro, che trapela tristemente dalle indagini dell'Antimafia. Emerge - a fatica, visto il top secret di una inchiesta in corso - l'esistenza di una rete di "controspionaggio" da parte degli appartenenti al clan. Scrive il procuratore della Repubblica Giandomenico Lepore: "Un controspionaggio rispetto alle iniziative della magistratura e delle forze dell'ordine che consente agli affiliati di conoscere spesso in anticipo le attività cautelari o le iniziative più invasive, e di apprestare forme di tutela assai efficaci".


>>Continua a leggere "Controspionaggio dei clan. "Anticipano le nostre mosse""

2758 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

"Rubavano" le intercettazioni telefoniche e le passavano agli uomini dei Casalesi

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 29 luglio 2009 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni

Si appropriavano dei dati telefonici raccolti per l'autorità giudiziaria. E passavano i contenuti delle intercettazioni, probabilmente, al clan dei Casalesi. E' questa l'ipotesi accusatoria in base alla quale questa mattina, a Napoli, sono state arrestate tre persone, e sono state compiute perquisizioni dalla Guardia di finanza.

Al centro dell'indagine un addetto alla vigilanza, Raffaele Veneruso, 24 anni, e due dipendenti Telecom: responsabili, secondo gli inquirenti, di introduzione abusiva nel sistema telematico, rivelazione di segreto istruttorio e truffa telematica. Dipendenti infedeli della società telefonica addetti al Sag, Servizio autorità giudiziaria, hanno estratto illecitamente dal sistema informatico dati sensibili e tabulati di utenze telefoniche intestate a persone ignare.

L'addetto alla sorveglianza arrestato era dipendente di una azienda privata che gestisce il servizio per conto di Telecom; spesso, per entrare abusivamente nel sistema, utilizzava le password dei due dipendenti Telecom arrestati con lui. A documentare le loro operazioni illecite, anche telecamere sistemate in alcuni uffici dopo che l'inchiesta è partita.


>>Continua a leggere ""Rubavano" le intercettazioni telefoniche e le passavano agli uomini dei Casalesi"

2286 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!