Google, la privacy è una Buzzecola

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 15 febbraio 2010 • Commenti 1 • Categoria: Privacy

Piovono critiche su Buzz, il nuovo servizio di social networking ideato a Mountain View, e Google con una mossa inattesa annuncia nuove disposizioni per la privacy degli utenti già durante il weekend.

Al centro delle recriminazioni degli osservatori e degli utenti, macroscopici problemi di privacy, la gestione dei profili pubblici, la trasparenza delle impostazioni e la mancanza di visibilità dei meccanismi di scelta delle opzioni di condivisione.

Pochi giorni prima era stato introdotto un primo cambiamento che puntava proprio a rendere più visibile l'intenzione o meno di rendere pubblica la propria lista di follower e following per rendere immediatamente chiaro all'utente se sta o meno mostrando pubblicamente il proprio circolo di conoscenze e contatti. Era stato inoltre deciso di rendere più semplice la possibilità da parte degli utenti di "bloccare" eventuali follower indesiderati, mentre prima era possibile bloccare solo quelli che avevano creato un profilo pubblico. D'altronde prima di questa modifica era possibile visionare solo gli utenti con un profilo pubblico.


>>Continua a leggere "Google, la privacy è una Buzzecola"

1644 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!