Arrivo dell’estate = maggiori avvistamenti ufo

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 9 agosto 2010 • Commenti 0 • Categoria: U.f.o

Come sempre, o almeno da molti anni a questa parte, l’arrivo dell’estate non porta soltanto piacevoli serate all’aperto e cene incantevoli in giardino sotto le stelle; porta anche un maggior numero di “avvistamenti ufo” nella volta celeste tra le centinaia di stelle che il tempo mite ci permette di ammirare.Sono certo che nel 99% dei casi le persone che giurano di aver visto “gli oggetti volanti non identificati” sono in assoluta buonafede.  Li hanno visto davvero, e dopo qualche secondo di logica incredulità sarebbero “pronti a farsi mozzare una mano” pur di convincere amici e conoscenti della loro “scoperta”. Mi da un po’ di fastidio invece vedere come “gli addetti ai lavori”, ovvero alcune associazioni ufologiche, giornalisti e testate in cerca di lettori ed ammennicoli vari, sono pronti a “cavalcare” la notizia senza minimamente occuparsi di verificare o quanto meno cercare di saperne di più.


>>Continua a leggere "Arrivo dell’estate = maggiori avvistamenti ufo"

3854 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Facebook, la nuova frontiera dello spam

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 25 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Internet e sicurezza

Una vera e propria ondata di spam è quella prevista nelle caselle e-mail nel 2010. Come riportato dal Times Online, la Cisco prevede che a livello mondiale il traffico di spam possa aumentare dal 30 al 40 per cento rispetto ai volumi del 2009.

Attualmente si stima che vengano mandate circa 100 milioni di e-mail spazzatura al giorno e anche se molta gente ha imparato a ignorarle, c'è comunque ancora troppa gente che clicca clicca sui link con il risultato di installare a propria insaputa sul computer software malware.

La maggior parte delle e-mail spazzatura arriva da indirizzi bancari, postali e di società finanziare ma ultimamente si è notata la provenienza anche da indirizzi di amici.

E' questa la nuova frontiera dello spam: le persone sono ovviamente maggiormente portate a fidarsi delle e-mail in arrivo da indirizzi che fanno parte delle proprie liste di contatti.


>>Continua a leggere "Facebook, la nuova frontiera dello spam "

2849 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Nuova privacy e nuove polemiche per Facebook

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 19 novembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Privacy

Facebook comunica per mezzo del suo Blog un update alla privacy policy. Affermano che si tratta di un passo in avanti verso l’apertura di Facebook agli utenti ma anche di agire trasparentemente. Lo scopo della nuova Policy è renderla maggiormente facile e capibile. L’annuncio non è ancora stato diramato in Italiano ma è intenzione di Facebook di procedere a pubblicarlo al più presto, nel frattempo chiunque può leggere http://www.facebook.com/policy.php?ref=pf

Facebook comunica la nuova Privacy Policy ma si trova contemporaneamente sotto il “fuoco nemico” del Child Exploitation e dell’Online Protection Centre (CEOP) poichè si è rifiutata di aderire alle loro richieste.

La richiesta a Facebook era di pubblicare il pulsante “CEOP Report”, un pulsante innocuo che consente però di segnalare episodi di bullismo, hacker, di virus ma anche di mettere in contatto i giovani con le autorità.

Facebook non è l’unico Social Network a “scansare” il pulsante, troviamo anche MySpace, ottima invece la risposta di Bebo che intende inserire all’interno del proprio Social Network il pulsante, vista forse la bassa età degli iscritti.


>>Continua a leggere "Nuova privacy e nuove polemiche per Facebook"

1984 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

CIA e Microsoft spiano i social media

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 21 ottobre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Intelligence

La CIA è convinta che lo spionaggio delle piattaforme di social media possa dare ottimi risultati in termini di "Intelligence".

In-Q-Tel, il braccio finanziario della CIA e altre agenzie, ha iniziato a investire pesantemente in Visible Technologies, una software house che ha messo a punto un applicativo capace di monitorare i social media.

In pratica il segugio elettronico è in grado di scandagliare più di un milione di post e conversazioni online al giorno presenti su blog, forum, Flickr, YouTube, Twitter e Amazon.

"Si tratta del primo passo, di fatto entrare e monitorare", ha dichiarato Blake Cahill, vice presidente dell'azienda.

I cosiddetti "punteggi Visibile" classificano ogni post in relazione al visibilità dell'autore, la connotazione del commento (positivo, negativo, misto o neutrale) e altri parametri personalizzabili.


>>Continua a leggere "CIA e Microsoft spiano i social media "

3079 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il regime spia internet con tecnologie europee

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 22 giugno 2009 • Commenti 0 • Categoria: Sorveglianza Informatica

Grazie al sostegno tecnologico di alcuni colossi delle telecomunicazioni europei, il regime iraniano ha costruito uno dei più sofisticati sistemi di filtro e controllo di internet al mondo. Non si tratta semplicemente di bloccare l'accesso alla rete.

In Iran, le autorità possono monitorare e persino modificare i contenuti prodotti dagli utenti: mail, foto, video, blog e social network.

Il Wall Street Journal dedica alla vicenda una lunga inchiesta, interrogando esperti iraniani e le aziende coinvolte. Il sistema si chiama «deep packet inspection», una forma di filtraggio dei pacchetti dei dati che permette di esaminarne i contenuti.

La censura del regime arriva dunque nel cuore della rete. Non permette solo di bloccarne l'accesso, ma di intervenire a fini disinformativi.

La tecnologia è stata fornita da Nokia Siemens Networks, joint venture tra Nokia e Siemens, nella seconda metà del 2008. Non è chiaro fino a che punto venga utilizzata dal regime.

Nokia Siemens Network ha detto tramite un portace al Wsj di aver venduto la tecnologia lo scorso marzo.


>>Continua a leggere "Il regime spia internet con tecnologie europee"

2237 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!