Il grande occhio cinese

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 13 agosto 2009 • Commenti 0 • Categoria: Servizi Segreti

Quando scrisse L’arte della guerra, Sun Tzu riservò un intero capitolo all’encomio dello spionaggio. Mancava­no 300 anni alla nascita di Cristo e l’elite cinese mostrò di aver ben chia­ri i vantaggi tattico strategici di una seria intelligence.

Il dominio mongolo non fece che su­blimare le idee di sorpresa, mobilità e astuzia, già professate dal filosofo del IV secolo. Il Paese le assimilò tal­mente che la Costituzione autorita­rio- repubblicana del 1982 non poté fare a meno di elevare im­plicitamente lo spio­naggio a dovere civi­co (artt. 53-54).

Tut­tora vigente, la Carta dell’ 82 esorta il po­polo a preservare i segreti dello Stato (e a supportare gli or­gani dell’intelligence nazionale).


>>Continua a leggere "Il grande occhio cinese "

2799 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!