Inutile indagare sul Sismi è segreto di Stato

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 6 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Servizi Segreti

Agenti della Cia sequestrano Abu Omar, un cittadino egiziano, a Milano. L'intelligence italiana ha collaborato all'extraordinary rendition? Segreto di Stato, dice Berlusconi. L'archivio di dossier raccolto da Nicolò Pollari, direttore del Sismi, in un "ufficio riservato" in via Nazionale a Roma era legale o illegale?

Quali potevano essere le finalità istituzionali per spiare, a partire dal 2001 e intensamente fino al 2003 e saltuariamente fino al 2006, quattro procure della Repubblica (Milano, Torino, Roma, Palermo), 203 giudici (47 italiani) di 12 paesi europei e giornalisti e leader dell'opposizione del centrosinistra? Qual era l'"interesse nazionale" che consigliava di sorvegliarne le iniziative; di intimidirli con operazioni di disinformazione; di screditarli con manovre "anche traumatiche"? Segreto di Stato, dice Berlusconi. Quali "motivi istituzionali" imponevano al capo del controspionaggio del Sismi, Marco Mancini, un lavoro comune con la Telecom di Marco Tronchetti Provera, la security di Giuliano Tavaroli, l'intelligence privata di Emanuele Cipriani? Segreto di Stato, dice oggi Berlusconi.


>>Continua a leggere "Inutile indagare sul Sismi è segreto di Stato"

2028 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Spie e telefoni, ex Sismi Mancini oppone segreto di Stato

Scritto da Spiare.com • Sabato, 3 ottobre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni

L'ex numero due del Sismi Marco Mancini -- uno degli imputati all'udienza preliminare sulla presunta raccolta illegale di informazioni riservate da parte di ex manager di Telecom Italia -- ha depositato oggi una memoria in cui invoca il segreto di Stato sui rapporti tra i servizi segreti italiani e la società telefonica quando questa era guidata da Marco Tronchetti Provera e l'imputato numero uno Giuliano Tavaroli era a capo della security.

Lo riferiscono fonti legali.

Nella memoria -- depositata stamattina a Milano davanti al gup Mariolina Panasiti -- Mancini chiede che i rapporti tra lui, l'investigatore privato Emanuele Cipriani, anche lui imputato, e Tavaroli vengano coperti da segreto di Stato. Il giudice dovrà adesso interpellare la presidenza del Consiglio per ricevere conferma dell'esistenza del segreto.

Secondo l'accusa, Mancini avrebbe passato a Telecom -- attraverso la mediazione di Cipriani -- numerosi dossier relativi ad attività e notizie del Sismi.

Sempre oggi, Tavaroli ha formalizzato la sua richiesta di patteggiamento della pena a quattro anni e mezzo di reclusione e 60.000 euro di risarcimento.


>>Continua a leggere "Spie e telefoni, ex Sismi Mancini oppone segreto di Stato"

3030 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

RIS, l'orecchio dei servizi segreti italiani. Ecco il grande fratello militare

Scritto da Spiare.com • Domenica, 13 settembre 2009 • Commenti 0 • Categoria: Servizi Segreti

Non si tratta di extraterrestri, ma di satelliti controllati segretamente dai governi. A confronto le intercettazioni telefoniche di spioni pubblici e privati che hanno coinvolto la Telecom (Tavaroli e soci), sembrano una bazzecola.

L'aria e il cielo sono intrisi di segnali elettronici. Intercettarli è facile come raccogliere la pioggia con un secchio.

Numerosi cittadini con la fedina penale immacolata, ora sono schedati elettronicamente, grazie ai prodigi di un braccio supersegreto dell'ex Sismi, specializzato in spionaggio d'ogni genere e guerra elettronica.

E' tutto documentato nei fascicoli personali: dalle credenze religiose a quelle politiche, fino alle attività professionali e del tempo libero. Siamo controllati e sorvegliati da tempo a nostra insaputa.

Il presidente del Consiglio Berlusconi, se non fosse troppo distratto dalle donne - e ricattabile - dovrebbe informare subito le Commissioni parlamentari competenti: Affari costituzionali e Difesa.

Signor ministro La Russa chi gestisce questa struttura, quale tipo di informazione utilizza e di quale mandato politico gode? Esistono fondati sospetti che tale sistema di spionaggio al di fuori del controllo parlamentare, possa venire utilizzato per fini difformi da quelli della sicurezza e della pace? Ma di che si tratta?


>>Continua a leggere "RIS, l'orecchio dei servizi segreti italiani. Ecco il grande fratello militare "

6133 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Intercettazioni, centinaia al processo

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 23 aprile 2009 • Commenti 0 • Categoria: Attualità
È cominciata a Milano l’udienza preliminare per la vicenda dei dossier illegali e nella quale sono imputati tra gli altri Giuliano Tavaroli, ex capo della security di Telecom e Pirelli, Emanuele Cipriani, investigatore privato, e Marco Mancini, ex dirigente del Sismi. L’udienza è celebrata dal gup Mariolina Panasiti che oggi dovrebbe trattare le richieste di costituzione di parte civile.

L’aula, quella della prima corte d’Assise d’Appello, nella quale in passato sono stati celebrati i maxi processi alle Br e alla criminalità organizzata, è gremita di avvocati e parti offese: alcune centinaia di persone che non trovando posto tra i banchi si sono sistemate anche nelle gabbie. In aula sono stati anche notati alcune delle persone finite sotto processo tra cui Marco Bernardini, l’investigatore che con le sue dichiarazioni ha dato un contributo all’inchiesta, e Cipriani. In aula è presente anche Fabio Napoleone, attualmente procuratore della Repubblica di Sondrio ed ex pm a Milano, che ha coordinato le indagini insieme ai colleghi Stefano Civardi e Nicola Piacente.


>>Continua a leggere "Intercettazioni, centinaia al processo"

2550 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!