Lo spionaggio diventa consumer

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 21 gennaio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Spionaggio

Il nostro obiettivo è costruire un mondo più personalizzabile possibile e migliore per le persone». È questa la strada verso la costruzione del benessere globale, imperituro e per tutti, cioè democratico. Tutto inizia negli Stati Uniti, un Paese che il diritto alla felicità l’ha inserito nella Costituzione. Auren Hoffman, ceo e fondatore insieme a Manish Shah di Rapleaf - il sito che tanto fa discutere l’America e quasi nulla l’Italia -, immagina un mondo a “immagine e somiglianza” dell’uomo. Un mondo nel quale ogni singola persona possa trovare sempre e comunque, in ogni ambito, ciò che vuole. Senza nemmeno cercarlo. Infatti: cos’è più utile a questa causa di un’offerta di consumo totalmente personalizzata?

Questa è la pretesa di Rapleaf, una start-up nata nel 2006 a San Francisco con lo scopo di creare database differenziati per segmenti di clienti, così da offrire profili con informazioni ricavate dalla rete ad agenzie di marketing. Il funzionamento è semplice: una società pubblicitaria, oppure un politico a caccia di consensi, bussano alla porta di Rapleaf per chiedere una lista di persone a cui rivolgersi con determinate caratteristiche di sesso, età, abitudini, credenze, situazione familiare, reddito e quant’altro. Un target selezionato e fatto su misura, come un vestito cucito dal sarto. Rapleaf risponde offrendo il meglio di quanto è reperibile sul web. Così un bel giorno capita che Mrs Twombly, con idee politiche conservatrici, si ritrovi subissata di messaggi elettorali provenienti proprio da candidati del Partito Repubblicano. Ma chi gliel’ha detto ai politici in cerca di voti quali siano le preferenze della signora Twombly?

Software Spiare PC


>>Continua a leggere "Lo spionaggio diventa consumer"

2602 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Ecco come vieni pedinato in ufficio! Esiste ancora una privacy del lavoratore?

Scritto da Spiare.com • Martedì, 23 giugno 2009 • Commenti 0 • Categoria: Intercettazioni

E’ spiacevole sentirsi controllati e spiati, ci rende spesso furibondi scoprire di essere stati schedati. Ma come difendersi?

Per molti di noi è impensabile leggere, imparare e comprendere tutto il Decreto della Privacy, non solo per una possibile pigrizia ma per il suo lessico.

Mauro Paissan componente dell’Authority della Privacy, aiuta a comprendere questo ampio, temibile e complesso tema.

Con l’editore Ponte alle Grazie ha infatti pubblicato “La privacy è morta, viva la privacy”, un saggio che in poche settimane è quasi diventato un best-seller.


>>Continua a leggere "Ecco come vieni pedinato in ufficio! Esiste ancora una privacy del lavoratore?"

1924 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!