Facebook, la privacy non serve più: col “mi piace” il web sa tutto di te

Scritto da Spiare.com • Martedì, 12 marzo 2013 • Commenti 0 • Categoria: Privacy

SONO 58000 gli utenti di Facebook coinvolti nell’ultimo studio dell’Università di Cambridge. Un campione significativo a supporto di un risultato in grado di sollevare interrogativi importanti. Il controllo della privacy online è un parametro reale e in grado di incidere davvero su quanto il web sa di noi, oppure si tratta di un effetto placebo? Secondo lo studio, dalla semplice pressione del tasto “Mi piace” su Facebook, è possibile delineare i profili personali degli utenti con una precisione quasi chirurgica. L’informazione contenuta in un “mi piace” appare come una vera e propria sequenza di Dna digitale, e poco importa se l’utente lascia chiuso il profilo o mantiene i suoi dati sensibili lontano dai “non amici”.  E che configura il mondo digitale come ormai sovrapponibile completamente a quello reale, con in più la possibilità di sapere tutto, di tutti, 24 ore al giorno.


>>Continua a leggere "Facebook, la privacy non serve più: col “mi piace” il web sa tutto di te"

1839 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Appello a Microsoft e Skype su privacy e trasparenza

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 30 gennaio 2013 • Commenti 0 • Categoria: Privacy

Singoli cittadini, esperti di settore, giornalisti e associazioni a vario titolo coinvolte sui temi del trattamento dei dati digitali hanno pubblicato una lettera aperta ai dirigenti di Skype , per chiedere maggiore trasparenza sulle politiche di privacy. I 106 soggetti, tra organizzazioni e privati, lamentano infatti l’assenza di informazioni chiare da parte della nuova proprietà, Microsoft, subentrata ormai da oltre un anno. L’acquisizione dell’azienda di Redmond ha comportato il trasferimento di giurisdizione territoriale dall’Europa agli Stati Uniti, che ha regole diverse in materia di privacy, e un ricambio totale dei vertici aziendali.  

Come si apprende leggendo la lettera pubblica, sono ormai 600 milioni gli utenti di Skype, molti dei quali sono preoccupati per la riservatezza delle loro comunicazioni perché vivono in Paesi con regimi totalitari o perché interessati a tutelare il proprio business. 


>>Continua a leggere "Appello a Microsoft e Skype su privacy e trasparenza"

1950 hits
Tags:
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Con le nuove regole privacy dell’Ue addio Facebook gratis?

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 16 gennaio 2013 • Commenti 0 • Categoria: Privacy

Il Parlamento Europeo si prepara a votare nuove regole per la privacy e la protezione dei dati, e c’è già chi prevede conseguenze nefaste se le l’attuale proposta non subirà modifiche. Eduardo Ustaran, responsabile della privacy e del diritto dell’informazione presso Il Field Fisher Waterhouse , avverte che Facebook, Gmail e altri servizi on-line finanziati oggi dalla pubblicità dovranno chiudere o non essere più gratuiti. Secondo il legale, citato da Zdnet, se i servizi di quel tipo “non fossero più in grado di utilizzare i dati nel modo più vantaggioso o utile per i loro scopi pubblicitari, allora l’utente dovrà scegliere: pagare o interrompere l’uso del servizio”.

Che c’è di vero? In effetti, il progetto di riforma in materia di trattamento dei dati, presentato il 25 gennaio 2012 e presto al vaglio dei parlamentari europei, potrebbe limitare la possibilità di raccolta, analisi o vendita di dati personali degli utenti. 


>>Continua a leggere "Con le nuove regole privacy dell’Ue addio Facebook gratis?"

2078 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Cina: i provider sorveglino gli utenti

Scritto da Spiare.com • Venerdì, 28 dicembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Privacy

La Cina di Xi Jinping, il leader appena chiamato a guidare il Paese nel prossimo decennio, non promette bene sul fronte dei diritti civili. L’agenzia ufficiale Xinhua ha appena annunciato un giro di vite sulle regole per l’accesso a Internet, mascherandolo da iniziativa per tutelare e proteggere le “informazioni personali”.

In pratica, viene ora richiesto a chi naviga di identificarsi in maniera chiara per accedere alla Rete, vietando qualsiasi possibilità di navigazione anonima. Per la Bbc, che ha rilanciato oggi la notizia con grande rilievo sulla propria homepage, la nuove regole potrebbero essere una risposta alle iniziative con cui negli ultimi tempi milioni di cinesi hanno sollevato dibattiti non autorizzati sul web e sui social network, mettendo nel mirino tra l’altro esponenti corrotti della leadership del Partito Comunista.  


>>Continua a leggere "Cina: i provider sorveglino gli utenti"

1945 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Facebook Poke per spie e amanti clandestini

Scritto da Spiare.com • Giovedì, 27 dicembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Privacy

Mannaggia a Facebook. L’avesse messa a disposizione qualche mese prima – la sua applicazione Poke –  e David Petraeus sarebbe ancora direttore della CIA. Come si sa, il focoso ex generale è stato incastrato anche dalle centinaia di messaggi erotici che aveva continuato a inviare all’ex amante Paula Broadwell dopo che lei lo aveva lasciato.

Con Poke non sarebbe successo. L’app gratuita rilasciata qualche giorno fa da Facebook, infatti, permette di spedire messaggi, foto e video che si autodistruggono dopo pochi secondi. Dunque, se fate la spia, avete relazioni clandestine o non volete lasciar traccia di messaggi, immagini e filmati compromettenti, Poke può essere una soluzione. Al momento funziona solo sui dispositivi Apple, ma presto arriverà anche su Android e Windows Phone 8.


>>Continua a leggere "Facebook Poke per spie e amanti clandestini "

1820 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Attenti ai manichini spia!

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 26 novembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Privacy

Un bel pomeriggio senza impegni. Una passeggiata, un occhio ai negozi. Vedi un bel vestito. Entri, magari anche solo per fare un giro, per guardarti intorno, senza troppo impegno. Ma c’è qualcuno che ti osserva, ti spia, che ancora prima di entrare ti ha già classificato: età, sesso, gusti. Sa tutto di te. Probabilmente sapendolo in quel negozio non ci saresti mai entrata. Ma cosa vogliono? Mica sei una ladra? Tu vuoi solo farti un giro e non devi per forza comprare qualcosa.

E poi chi è che spia? Ti guardi intorno, alla ricerca di telecamere, i soliti trucchetti, le pensano contro i ladri e poi rubano la tua privacy. Intorno però non c’è nessuno, niente telecamere, solo quegli stupidi manichini. Che tanto stupidi però non sono…


>>Continua a leggere "Attenti ai manichini spia!"

1567 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Privacy: Garante, vietato 'spiare' i lavoratori con videosorveglianza

Scritto da Spiare.com • Martedì, 23 ottobre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Privacy

Il Garante per la privacy ha vietato l'uso di un sistema di videosorveglianza in grado di captare anche le conversazioni dei dipendenti. Le telecamere installate presso un call center all'ingresso della sede e nei locali dove sono collocate le postazioni di lavoro sono state 'spente' dall'Autorita' che ha dichiarato illecito il trattamento dei dati personali dei dipendenti. L'impianto composto da quattro telecamere orientabili e dotate di zoom, di cui tre in grado di captare anche l'audio all'interno del call center, era segnalato da cartelli, privi pero' di alcune informazioni obbligatorie, affissi in prossimita' dei luoghi ripresi. A seguito del divieto del Garante la societa' non potra' utilizzare i dati personali trattati in violazione di legge.L'eventuale riattivazione delle telecamere, rileva il Garante, ''dovra' avvenire nel rispetto dello Statuto dei lavoratori, che ammette l'installazione di sistemi audiovisivi, dai quali derivi anche la possibilita' di controllo a distanza dell'attivita' dei lavoratori, solo in presenza di particolari esigenze aziendali organizzative, produttive o di sicurezza del lavoro, previo accordo con le rappresentanze sindacali. 


>>Continua a leggere "Privacy: Garante, vietato 'spiare' i lavoratori con videosorveglianza"

1644 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Perché il Ministero Dell’Interno non può controllare Facebook

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 22 ottobre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Privacy

Il Ministero dell'Interno può spiare qualunque cittadino italiano su Facebook. I dirigenti della Polizia Postale italiana, due settimane fa, si sono recati a Palo Alto in California e sono riusciti ad ottenere un permesso con il quale possono controllare profili e pagine del social network senza aspettare la rogatoria internazionale prevista in questi casi. I detective nazionali potranno in questo modo, spiare qualsiasi utente si colleghi ad internet dal territorio italiano, analizzandone post e profili per coglierlo in fragrante quando salta il selciato delle regole digitali.La decisione sarebbe stata presa data la consapevolezza che gli organi di controllo italiani scandagliano già il web nelle loro operazioni quotidiane. Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, persino i vigili urbani utilizzano internet nelle loro ricerche. Perché allora non sfruttare le potenzialità dei social network per seguire e scovare probabili criminali?


>>Continua a leggere "Perché il Ministero Dell’Interno non può controllare Facebook"

1786 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

"LO STATUS CHE PROTEGGE LA PRIVACY": ECCO L'ULTIMA BUFALA DI FACEBOOK

Scritto da Spiare.com • Martedì, 18 settembre 2012 • Commenti 0 • Categoria: Privacy

Si è diffuso su Facebook prima negli StatiUniti, per poi arrivare in Europa e dunque in Italia: stiamo parlando di uno status virale che sta invadendo le home page di milioni di utenti. Lo status in questione parla di privacy, cita una legge statunitense e altro non è che la traduzione italiana di una bufala, peraltro piuttosto curiosa e divertente, che gira oltre oceano già daqualchemese.

LO STATUS SALVA PRIVACY Ma ecco nel dettaglio lo status 'proteggi privacy':
"Dichiaro quanto segue: qualsiasi persona o ente o agente o agenzia di qualsiasi governo, struttura governativa o privata, utilizzando o il monitoraggio di questo sito o qualsiasi dei suoi siti associati, non ha il mio permesso di utilizzare informazioni sul mio profilo, o qualsiasi parte del suo contenuto compaia nel presente, compreso ma non limitato alle mie foto, o commenti sulle mie foto o qualsiasi altra «immagine» pubblicata nel mio profilo o diario. 


>>Continua a leggere ""LO STATUS CHE PROTEGGE LA PRIVACY": ECCO L'ULTIMA BUFALA DI FACEBOOK"

1594 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!