Sistema di Protezione Audio Anti Ascolto e Contro Spionaggio

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 10 gennaio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Sistemi Anti Intercettazione

Il Sistema PLM - P3A di Protezione Audio Anti Ascolto agisce contro i seguenti dispositivi di spionaggio:



Registratori Audio digitali ed a cassetta
Registratori Audio incorporati nei telefoni cellulari
Microspie GSM  ed altri Trasmettitori GSM
Radio microfoni; microspie, trasmettitori audio
Microfoni cablati
Microfoni a muro


Il Sistema PLM - P3A è un sistema particolare contro lo spionaggio e  per la protezione delle conversazioni e le riunioni riservate. Non tutti i dispositivi di spionaggio, come ad esempio i trasmettitori telecomandati


Come dicevamo è estremamente importante disporre di un dispositivo di protezione affidabile per poter conversare in assoluta tranquillità. Il concetto di sistema di protezione PLM - P3A si basa sulla generazione a delle interferenze audio prodotte in modo simultaneo alle frequenze audio della voce umana. Il volume di questa interferenza è superiore a quello della voce umana; quindi un dispositivo di ascolto (microspia, registratore audio, ect.) non e' in grado di recepire in modo chiaro il discorso appena pronunciato tra le persone presenti. Le interferenze generate non possono essere cancellate da nessun dispositivo o software utilizzato per la pulizia delle registrazioni. Allo stesso tempo, il prodotto non crea interferenze o eventuali disagi ai partecipanti alla riunione grazie alle speciale cuffie in dotazione le quali permettono agli utenti di sentirsi in cuffia con una qualita' audio veramente cristallina e chiara. Ogni cuffia è dotata di un rilevatore di radiofrequenza che garantisce la protezione contro micro tasmettitori audio occultati nel orecchio.

e registratori audio miniaturizzati, possono essere rilevati con i metodi consueti. Anche un moderno telefono cellulare  può fungere da registratore audio, oppure trasmettere la conversazione a terzi ascoltatori indesiderati.


>>Continua a leggere "Sistema di Protezione Audio Anti Ascolto e Contro Spionaggio"

3626 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Telefono Cellulare Criptato ZRTP

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 17 giugno 2009 • Commenti 0 • Categoria: Sistemi Anti Intercettazione

ZRTP è un software per la cifratura delle chiamate VoIP
E’ stato sviluppato da Philip Zimmermann, inventore di PGP, il software per la cifratura delle e-mail più diffuso al mondo.

Telefono Cellulare Criptato ZRTP
Il Telefono Cellulare Criptato ZRTP – T2CZ - consente di effettuare chiamate e videochiamate cifrate punto a punto utilizzando le reti dati ad alta velocità di ultima generazione EDGE/UMTS/HSDPA.
Il T2CZ - Telefono Cellulare Criptato ZRTP - è sviluppato per cellulari di ultimissima generazione - Quad-Band GSM 900/1800/1900 e WCDMA 2100 (UMTS) con sistema operativo Symbian™ oppure Windows Mobile™.
Quando funzionante in chiaro, il telefono può essere utilizzato per effettuare normali chiamate fruendo di tutte le funzioni dei telefoni cellulari di ultimissima generazione. Per effettuare chiamate criptate è sufficiente premere un pulsante, così come per effettuare chiamate anonime.

Crittografia e Sicurezza
Cifratura punto a punto dei dati a pacchetto sui canali dati EDGE/UMTS/HSDPA.
Algoritmo AES–256. AES è un algoritmo di cifratura a blocchi (Block Cipher) utilizzato come standard dal governo degli Stati Uniti d’America. È stato adottato dalla National Institute of Standards and Technology (NIST) e dalla Federal Processing Standards (FIPS). L'AES può essere utilizzato per proteggere le informazioni classificate. In particolare il telefono Cellulare Criptato ZRTP – T2CZ – utilizza AES-256 che è autorizzato dalla National Security Agency (NSA) per proteggere i documenti  TOP SECRET del governo degli Stati Uniti.

Distribuzione delle chiavi con algoritmo Diffie-Hellman. Le chiavi di cifratura vengono generate dai due telefoni cellulari ad inizio della sessione di chiamata e vengono distrutte al termine della stessa, evitando così la possibilità che registrazioni effettuate possano essere decifrate in futuro. Lo Scambio di chiavi Diffie-Hellman è un protocollo crittografico che consente a due entità di stabilire una chiave condivisa e segreta utilizzando un canale di comunicazione insicuro (pubblico) senza la necessità che le due parti si siano scambiate informazioni o si siano incontrate in precedenza. È stato inventato dal Governement Communications Headquarters (GCHQ) l’agenzia di intelligence del governo inglese responsabile per l’intelligence dei segnali (SIGINT) e le sue derivazioni sono impiegate nei telefoni sicuri approvati dalla National Security Agency (NSA), i nuovi Secure Terminal Equipment (STE).

Sicurezza contro gli attacchi del tipo Man in The Middle (MiTM) attraverso la lettura di una stringa alfanumerica da confrontare con il partner e mediante una forma di continuità delle chiavi di sessione che prevede l’utilizzo di parte del materiale della precedente comunicazione in quella successiva. Codice sorgente pubblico per analisi indipendenti sulla sicurezza e per la verifica dell’assenza di Backdoors. Unanimemente riconosciuto dalla comunità crittografica internazionale come l’unico metodo affidabile per verificare la sicurezza dei sistemi di cifratura, il codice sorgente del software di cifratura è disponibile pubblicamente per l’analisi.


>>Continua a leggere "Telefono Cellulare Criptato ZRTP "

3056 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Sistema di Protezione Audio Anti Ascolto per Riunioni e Conversazioni riservate

Scritto da Spiare.com • Martedì, 14 aprile 2009 • Commenti 0 • Categoria: Sistemi Anti Intercettazione
Il Sistema PLM - P3A di Protezione Audio Anti Ascolto agisce contro i seguenti dispositivi di spionaggio:
  • -Registratori Audio digitali ed a cassetta
  • -Registratori Audio incorporati nei telefoni cellulari
  • -Trasmettitori GSM
  • -Radio microfoni; microspie, trasmettitori audio
  • -Microfoni cablati
  • -Microfoni a muro
Il Sistema PLM - P3A è un sistema particolare per la protezione delle conversazioni e le riunioni riservate. Non tutti i dispositivi di spionaggio, come ad esempio i trasmettitori telecomandati e registratori audio miniaturizzati, possono essere rilevati con i metodi consueti. Anche un moderno telefono cellulare  può fungere da registratore audio, oppure trasmettere la conversazione a terzi ascoltatori indesiderati.

Come dicevamo è estremamente importante disporre di un dispositivo di protezione affidabile per poter conversare in assoluta tranquillità.

Il concetto di sistema di protezione PLM - P3A si basa sulla generazione a delle interferenze audio prodotte in modo simultaneo alle frequenze audio della voce umana. Il volume di questa interferenza è superiore a quello della voce umana; quindi un dispositivo di ascolto (microspia, registratore audio, ect.) non e' in grado di recepire in modo chiaro il discorso appena pronunciato tra le persone presenti.


>>Continua a leggere "Sistema di Protezione Audio Anti Ascolto per Riunioni e Conversazioni riservate"

2914 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!