Cina, gli 007 americani scovano il palazzo degli hacker anti-Usa.

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 20 febbraio 2013 • Categoria: Sorveglianza Informatica



UN PALAZZONE anonimo nell’area di Pudong, a Shanghai. E’ da là che nel normale quotidiano di un quartiere come tanti, operava APT1, la Advanced Persistent Threat, il gruppo hacker capace di penetrare nelle reti delle amministrazioni e delle aziende  statunitensi, denominato Comment Crew. Recentemente, grandi giornali statunitensi come il New York Times,  Washington Post e  Wall Street Journal hanno subito attacchi informatici importanti. A rivelarlo è un rapporto della società di cybersicurezza Mandiant, che ha monitorato le attività hacker sul territorio riconducendole poi al palazzo di Shanghai. Sul quale indagava anche il giornalista della Bbc John Sudworth, fermato e arrestato per un breve periodo. Negli ultimi tempi il presidente Obama per prevenire e respingere gli attacchi informatici in maniera più efficace ha dato mandato alle amministrazioni di condividere maggiormente dati, intelligence e informazioni con agenzie private come la Mandiant.

-

CONTINUA A LEGGERE SU SPIARE BLOG
1639 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.