Siamo tutti spiati dalla tecnologia

Scritto da Spiare.com • Lunedì, 4 aprile 2011


Sofisticati software e hardware mettono in serio pericolo la nostra riservatezza. Gli Stati Uniti sono all'avanguardia in questo campo. Ma anche in Italia...


Entro nel “cilindro” di vetro per accedere nella agenzia della mia banca ed una voce femminile, artificiale, mi avverte: “prego posare il dito per il riconoscimento delle impronte digitali sull’apposito lettore”. Aspetto che la voce ripeta monotonamente le istruzioni ed esco, da dove sono entrato, senza eseguirle. Cerco qualche “avviso”, in effetti c’è, piccolo, due metri sulla sinistra del cilindro: per accedere ai locali della banca bisogna farsi fotografare e lasciare l’impronta digitale, che saranno messe a disposizione dell’autorità giudiziaria; si può opporre un rifiuto ma bisogna farsi identificare con un documento d’identità. Scelgo la seconda strada, 5 minuti per entrare, ed intanto ascolto il brontolio delle persone, infastidite, in attesa: Ma che le costa dare le impronte digitali? Ha fatto qualcosa? Non ha niente da temere, è per la sicurezza di tutti.

Microspie audio


-
Continua a leggere su Io Spio

Rilevatori di microspie
-

2001 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.