Guerra in Libia, cresce la paura di ritorsioni contro l’Italia

Scritto da Spiare.com • Domenica, 20 marzo 2011 • Categoria: Attualità


Da un lato gli attacchi militari scagliati in queste ore dalle forze
della “coalizione dei volenterosi” che sembrano riuscire nell’intento di
accerchiare Muammar Gheddafi e le sue truppe fino a costringerli alla
resa.  Dall’altro, una pesante incognita che si fa pesante come un
macigno: l’incertezza sull’effettiva potenza militare che il Raìs è in
grado di dispiegare contro le nazioni accusate di avergli “voltato le
spalle“.Il presidente Silvio Berlusconi e diversi analisti hanno
assicurato che i missili libici non hanno una gittata tale da
permettere un attacco contro l’Italia. Ma a queste rassicurazioni si
contrappongono molti quesiti legittimati dal fatto che, dopo la revoca
dell’embargo, il regime del Colonnello ha stretto accordi economici con
diversi Stati occidentali, anche nell’ambito degli armamenti bellici.
Così, se non esiste la possibilità di valutare il potenziale militare di
Tripoli, non si esclude la preoccupante ipotesi che Gheddafi possa
sferrare attacchi contro Lampedusa, Linosa o addirittura Pantelleria. Lasciano
riflettere, del resto, le parole espresse dal Raìs nel proclama di
ieri, quando ha annunciato ritorsioni contro Francia, Gran Bretagna e
quel Paese, l’Italia, al quale in prima battuta era stato prontamente
minacciato di restare fuori dall’operazione Alba dell’Odissea.

Continua a leggere su IoSpio

2642 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.