Dall’inchiesta alle prime condanne

Scritto da Spiare.com • Domenica, 6 giugno 2010 • Categoria: Intercettazioni


Una lunga intervista, due pagine fitte, su Repubblica in edicola ieri. Titolo in prima: «Io e il presidente Tronchetti, ecco la verità». La «verità» in questione è quella raccontata da Giuliano Tavaroli , l’ex capo della security di Telecom che ha patteggiato una condanna a 4 anni e due mesi per truffa e associazione per delinquere. L’inchiesta, una delle più lunghe, complesse e mediatiche del decennio, aveva al centro proprio lui, l’ex carabiniere responsabile della sicurezza del colosso telefonico. E protagonista, secondo l’accusa, di una rete capillare di spionaggio illegale.

Una vicenda della quale Telecom si è sempre dichiarata non solo estranea ma anche vittima, fino a costituirsi parte civile al processo. Tavaroli, nell’intervista di ieri, accusa pesantemente Tronchetti: «Sapeva tutto», «è un codardo». Quindi tira in ballo una lunga lista di personaggi eccellenti, da Luca Cordero di Montezemolo a Carlo De Benedetti, da Massimo Moratti a Giulio Tremonti e Massimo D’Alema.


Continua a leggere su IlGiornale

Microspie audio in vendita su Spiare.com

-

2296 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.