L'arte di nascondere una "cimice" e il microfono si spegne a distanza

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 2 giugno 2010 • Categoria: Intercettazioni


Microfoni invisibili, grandi come fili elettrici, che scompaiono all'interno di un'auto e si spengono a distanza, con un sms. "Cimici" nascoste in una vecchia tanica arrugginita buttata su un mucchio di rifiuti per captare le conversazioni di due vecchie volpi della 'ndrangheta che si incontrano solo all'aperto. Telecamere miniaturizzate e dotate di visori a infrarossi. Tecnologia da spionaggio che fa sembrare molti romanzi di Ken Follett più datati di quelli di Maigret.

Le intercettazioni telefoniche, oggi, sono tutte affidate ai gestori, con una procedura estremamente semplice: la linea del fisso o del cellulare viene semplicemente "sdoppiata" e deviata su una centrale di ascolto, dove le conversazioni vengono registrate e, successivamente trascritte. Per quelle ambientali (che, spesso, sono l'ossatura di un'inchiesta sulla criminalità organizzata) il discorso cambia radicalmente. Le apparecchiature, ormai, sono talmente sofisticate e complesse che, negli ultimi anni, sono entrate in scena le ditte private che si sono accaparrate gran parte del lavoro.


Continua a leggere su Repubblica

23718 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

4 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Domanda: come si può intercettare una conversazione utilizzando un posacenere di cristallo posto su un tavolo durante una riunione?

    Attendo risposta...
  2. Per intercettare una conversazione bisogna utilizzare un trasmettitore audio (microspia) di sicuro non occultata dentro un posacenere di cristallo (si vedrebbe). Provi a dare un occhiata al nostro catalogo su www.spiare.com . Saluti
  3. Risposta sbagliata...provate a fare una ricerca più approfondita.
    Il sistema è stato usato e ha funzionato, procurando danni considerevoli agli spiati.
    Provate ancora...
  4. Io alle risposte teoriche non credo molto. Se dite che e' sbagliato io dico che e' esatto. Provatemi l'incontrario.
  5. Stupisce che lei alle risposte teoriche crede poco, visto che di tecnica elettronica e informatica dovrebbe "masticarne"...comunque ad ognuno il suo mestiere.

    Perchè se lei credesse più alle teorie potrebbe aver accomunato il cristallo alla piezoelettricità dello stesso e alla modifica di un eventuale campo elettromagnetico ad alta frequenza nel quale (il posacenere di cristallo) potrebbe essere immerso e che sarebbe modificato dalla vibrazione audio vocale che percuote le superfici della sua struttura cristallina.

    Per riferimenti vedere: Spionaggio durante la Guerra Fredda da parte del KGB all'interno dell'Ambasciata USA a Mosca.

    Per inciso, funzionò molto bene, tanto che furono vietati tutti gli oggetti in cristallo all'interno della stessa struttura di rappresentanza...Senza contare ll trofeo alle spalle dell'Ambasciatore USA (presente in molte foto) che era infarcito da microspie passive, che si attivavano quando erano immerse in un campo a radiofrequenza, come i moderni RFID.

    Saluti.
  6. Comunque grazie dell'intervento. Le tecniche che si usavano in guerra fredda oramai sono ultra superate. Saluti

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.