In Italia sono 12mila le segnalazioni di Ufo.

Scritto da Spiare.com • Mercoledì, 14 aprile 2010 • Categoria: U.f.o


"Gli scettici? Ormai sono una specie in via d'estinzione!". E' quanto sottolinea all'ADNKRONOS Roberto Pinotti, segretario generale del Cun, Centro ufologico nazionale, commentando recenti dati Ipsos secondo cui sarebbero piu' di un milione le persone nel mondo che credono all'esistenza degli Ufo o Ovni ('Oggetti volanti non identificati'). "Se fosse una religione - prosegue Pinotti - sarebbe tra le piu' seguite al mondo".



Il fenomeno non lascia indifferenti neppure gli italiani. E se c'e' ancora qualcuno che crede che tra i nostri connazionali gli scettici siano piu' numerosi dei 'credenti' dovra' ricredersi. Pinotti cita infatti un sondaggio dello scorso anno, da cui emerge che "il 74% degli italiani crede nell'esistenza di forme di vita extraterrestri. Ma e' naturale pensarla cosi': la vita - rileva - e' venuta sulla terra dallo spazio. Se si considera che solo nella nostra galassia ci sono 150.000 copie del nostro pianeta, e' ovvio pensare che esistano altre forme di vita nello spazio".


Continua a leggere su Adnkronos

Microspie a Roma

-

2376 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

1 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Premetto che caratterialmente sono uno scettico, non credo a maghi e stregoni, non credo ai cerchi nel grano e non credo ad altrettante cose e fino alla settimana scorsa non credevo nemmeno agli "UFO". Faccio presente che molto, ma molto dilettantescamente mi interesso un po' di astronomia. giusto quel tanto per riconoscere i quattro punti cardinali e conoscere e riconoscere grazie a "Stellarium" la collocazione di alcune stelle, qualche pianeta del sistema solare, almeno quelli visibili ad occhio nudo. Tramite il sito della NASA m'informo della posizione in tempo reale della stazione orbitante, che quando si trova nello specchio della mia visuale la vado a vedere dalla terrazza di casa mia. tutta questa premessa per far sapere che so riconoscere un areo di linea in volo, empiricamente la sua altezza, velocità e orientamento; così come so stimare la velocità di 27.000 km/h di un oggetto distante circa 350 kilometri, così come so stimare la magnitudo di un oggetto ad una certa ora del vespro.
    Per cui ciò che ho visto la settimana scorsa, verso le h 19,15 in direzione est, non poteva essere nella maniera più assoluta, nè un aeroplano che a quell'ora e in quella direzione non poteva essere illuminato dai raggi del sole, nè un satellite geostazionario o orbitante, in quanto l'oggeto che ho visto, con una magnitudo che potrei, molto ma molto empiricamente paragonare alla magnituto della stalla Vega ha fatto un'escursione ellittica approssimativamente di 4° o 5° gradi centigradi per poi sparire dietro all'orizzonte sempre in direzione est.

    questa la mia testimonianza.

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.